/ Attualità

Attualità | 27 settembre 2019, 10:13

"Il sindaco Renaudi imputa a Borgna la mancanza di dialogo, ma ha adottato lo stesso comportamento"

Riceviamo e pubblichiamo

Paolo Renaudi

Paolo Renaudi

Gentilissimo Direttore,

in risposta alla lettera di Paolo Renaudi Sindaco di Peveragno pubblicata il 19/09/2019, che nei confronti del Presidente Borgna, recitava così: Nessuna comunicazione, scelte imposte e non condivise, con la tipica arroganza di chi ha un peso politico e istituzionale tale da poter “tirare diritto evitando ogni forma di dialogo, con comportamento assai poco collaborativo e dialogante”.

Si ricorda che al Sig Paolo Renaudi Sindaco del Paese di Peveragno, che anche lui ricoprendo una carica di potere, ha adottato lo stesso comportamento nei confronti dei suoi cittadini, di minoranza o maggioranza che siano.

Basti vedere le modifiche alla viabilità, l’incrocio per la strada Miclet adiacente al semaforo, penalizzando non poco il distributore di carburanti, ai sensi unici installati solo in certe strade del paese e non in altre, aventi le stesse problematiche di sicurezza stradale, i percorsi per entrare o uscire dal paese degni di svincoli autostradali. Mi viene da pensare a due pesi e due misure da parte dei “furbetti del quartierino”.

Sig. Sindaco, anche da parte sua, il non voler dialogare, il non consultare per trovare una soluzione equa ed uniforme nei confronti di tutta la popolazione e il non aver rapporti e concetti uniformi nei confronti dei suoi cittadini tirando diritto nel suo potere istituzionale, va di pari passo con le sue frasi esposte a sfavore del Presidente Borgna.

Riflettendo su questi comportamenti, c’è da sperare in un suo cambiamento o sarà: “una pia illusione” .

Cordiali saluti,

Lettera firmata

Al Direttore

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium