/ Attualità

Attualità | 16 dicembre 2019, 13:55

L'imprenditore cuneese Duilio Paolino alle sorelle di Mezzojuso: "Pronto a darvi i macchinari agricoli gratuitamente, perché possiate ricominciare"

Ieri sera è stato ospite di Massimo Giletti a "Non è l'arena”, trasmissione che va in onda su La7 tutte le domeniche. Tanto spazio è stato dato al caso delle tre sorelle Napoli, proprietarie terriere che hanno vinto la loro battaglia: il Comune è stato sciolto per mafia. Paolino ha un'azienda in cui produce macchinari e aiuterà le sorelle Napoli: "Grazie per non esservi mai arrese", ha detto loro

L'imprenditore cuneese Duilio Paolino alle sorelle di Mezzojuso: "Pronto a darvi i macchinari agricoli gratuitamente, perché possiate ricominciare"

Ieri sera le sorelle Irene, Ina e Anna Napoli sono state ospiti del programma di Massimo Giletti, "Non è l'Arena", in onda su La7 ogni domenica. Il giornalista si è occupato ancora una volta della vicenda delle tre imprenditrici di Mezzojuso, proprietarie terriere minacciate dalla mafia.

Dopo anni di sofferenze, di danneggiamenti alle loro proprietà, di paure e insulti, additate come delle pazze dal paese, hanno vinto la loro battaglia: il Comune di Mezzojuso è stato sciolto per mafia.

E ieri sera Giletti, che non le ha mai abbandonate, ha dato ampio risalto alla notizia, collegandosi in diretta proprio con le protagoniste di questa vicenda.

Ma c'è anche un pezzo di Cuneo (da 1h e 13 minuti circa) in questo lieto fine, che ha portato alla luce la parte più bella dell'Italia. Di cui - Massimo Giletti lo ha evidenziato - fa parte Duilio Paolino, imprenditore cuneese che ieri sera, in diretta, è intervenuto in trasmissione per dire una cosa importante alle tre sorelle.

Paolino ha un'azienda che produce macchinari agricoli a Busca ed è andato a promettere alle sorelle Napoli che i macchinari necessari per ripartire con la loro azienda agricola glieli darà lui. Gratis.

"Loro credono di essere sole, ma non è così - ha detto Paolino. Io giro per la Sicilia, la conosco bene. E' una terra splendida abitata da persone splendide, la maggior parte è così. E poi sono venuto a dirvi che se avete problemi a coltivare la terra, noi vi diamo una mano. Sono pronto a darvi le macchine senza che dobbiate pagare. Vi voglio aiutare".

Massimo Giletti ha voluto sottolineare come l'imprenditore fosse a Roma a sue spese, non avendo voluto rimborsi per il viaggio, non abbia voluto fare nessuna pubblicità alla sua azienda, tanto che mai è stata nominata e, soprattutto, la sua offerta di aiutare le tre sorelle sia arrivata prima della decisione di sciogliere il Comune per mafia. "Mi ha scritto 15 giorni fa, prima che accadesse tutto", ha sottolineato il conduttore.

La notizia è stata accolta tra le lacrime dalle sorelle, che hanno ringraziato davvero commosse l'imprenditore cuneese. La risposta di Paolino: "Siamo noi che dobbiamo ringraziare voi".

Barbara Simonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium