/ Attualità

Attualità | 15 giugno 2020, 17:15

Fase 3, riapre a Saluzzo la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale

All’Apm è ripartita oggi parte dell’attività scolastica: i corsi tecnologici e i corsi individuali. 17 domande da tutta Italia per diventare il nuovo direttore della scuola. A breve la ripresa idei corsi Obbiettivo Orchestra, già finanziati prima del tornado che si è abbattuto sul Teatro Regio di Torino

Saluzzo, l'ingresso dell'Apm

Saluzzo, l'ingresso dell'Apm

Oggi, lunedì 15 giugno, giornata di riaperture per la Fase 3 del Paese.

A Saluzzo è ripresa anche una parte dell’attività scolastica alla scuola  Apm, nella sede dell'ex convento dell’Annunziata.

"Sono ricominciate in presenza le lezioni dei corsi tecnologici (Tecnico del Suono, Tecnico di Produzione Musicale e Tecnico di Produzione) che avevano portato avanti la didattica a distanza fino a oggi e che ora, iniziano la parte laboratoriale. – informa Alessandra Tugnoli presidente della Fondazione Apm, ente strumentale del Comune - Sempre in presenza sono ripresi i corsi di musica individuale, come pianoforte o altri strumenti che vanno a recuperare le lezioni perse all’inizio lockdown. Ancora fermi invece i corsi collettivi e del Dipartimento Teatro. Ci riserviamo di valutare ciò che succederà in base Dcpm, che vengono aggiornati di 15 giorni in 15 giorni".

Domandiamo se il tornado che si abbattuto sul Regio di Torino, con il relativo commissariamento avrà ripercussioni sulla continuità di quello che è il progetto di punta e di immagine in Apm: "Obiettivo Orchestra". Si tratta del corso di Formazione Orchestrale e Accademia Direzione d'Orchestra, che coinvolge musicisti da tutta Europa che aspirano ad una collaborazione professionale con la Filarmonica del Regio o a diventare direttori d’orchestra. Un progetto comune di Filarmonica TRT e Scuola APM realizzato grazie al sostegno della Regione Piemonte, del Comune di Saluzzo, delle fondazioni bancarie CRT, CRC, CRSaluzzo e dalla Fondazione Zegna. 

“Si tratta di un accordo precedentemente firmato e  già finanziato che quindi andrà avanti - risponde la presidente - In merito abbiamo organizzato due sessioni estive ( a fine luglio ed agosto) che vanno a completare la didattica a distanza di questi mesi. Interverrà il maestro Donato Renzetti. Pensiamo anche, come è tradizione per la chiusura del percorso didattico ad un concerto finale all’aperto da offrire al pubblico. Ovviamente nel rispetto delle normative di sicurezza".

Il 31 maggio si è chiuso il bando per la ricerca del direttore dell’Apm, in sostituzione di Gianfranco Mattalia che andrà in pensione a fine agosto. Quanti hanno risposto per il ruolo?

"Sono 17 domande, da tutta Italia. Il nominativo verrà scelto per fine mese. La Commissione tecnica sta valutando i curricula".

La Commissione è formata da Alessandro Isaia ( Segretario generale della Fondazione per la Cultura Torino), Simona Ricci ( direttore Abbonamento Musei);  Paolo Verri, direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2019.

"Si tratta di una terna di professionisti operanti nel settore del Management artistico- culturale per scegliere la figura del nuovo direttore Apm che deve avere soprattutto caratteristiche dimanager riferibili a questa area. Dovrebbe entrare in servizio dal 15 luglio perché per il passaggio di consegne serve un periodo di sovrapposizione tra il direttore uscente e il nuovo, ma tutto sarà legato ai precedenti incarichi del prescelto". conclude la presidente Apm. 

 

Vilma Brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium