/ Attualità

Attualità | 15 giugno 2020, 10:54

Senza stipendio da aprile: incrociano le braccia i 60 lavoratori della Massano srl di Montanera e Grugliasco

Adesione che sfiora il 100%. Ponzuoli (Fillea Cgil): "La cassa edile è ferma invece a ottobre"

Senza stipendio da aprile: incrociano le braccia i 60 lavoratori della Massano srl di Montanera e Grugliasco

Si sono fermati anche nello stabilimento di Montanera, oltre che in quello di Grugliasco, nel torinese, i circa 60 lavoratori della Massano srl.

Con un'adesione che sfiora il 100%, hanno incrociato le braccia nella mattinata di oggi per rivendicare stipendi e arretrati. Una vicenda non nuova, visto che già alla fine del 2019 si erano levati i primi segnali di allerta. Allerta che pandemia e lockdown non possono certo aver contribuito a migliorare.

"Attendono - spiega Stefano Ponzuoli, di Fillea Cgil - gli stipendi di aprile e di maggio, la cui scadenza è fissata proprio per oggi, ma per la quale non coltiviamo grandi speranze visto che aspettano ancora quello precedente". La Massano è un'azienda che si occupa di edilizia e soprattutto di manutenzioni stradali. Infatti, tra le richieste dei lavoratori, c'è anche la cassa edile: "In questo caso, la situazione è ferma addirittura al mese di ottobre.

"Speriamo che la situazione si risolva in fretta - aggiunge Ponzuoli - e che i dipendenti vengano pagati nei tempi più brevi. Sono irremovibili".

E inoltre lanciano anche un allarme che non riguarda l'azienda, ma il settore costruzioni in generale: chiedono infatti alla Regione di rivedere le disposizioni che allentano la presa sulla presentazione dei Durc da parte delle imprese. "Il Durc, per i lavoratori, significa garanzia di salario e di contributi, oltre che di ferie".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium