/ Attualità

Attualità | 01 luglio 2020, 12:45

Savigliano, per la pulizia del Maira si attende la risposta della Regione Piemonte

Assessore Camera: "Sono in ritardo nella presa in carico dalla Regione per via dell'emergenza Covid-19". Racca: "Chiedo solo di sollecitare, situazione preoccupante"

Savigliano, per la pulizia del Maira si attende la risposta della Regione Piemonte

Per la pulizia del fiume Maira a Savigliano si dovrà attendere il riscontro da parte della Regione Piemonte.

“Sono in ritardo nella presa in carico della regione per via dell’emergenza sanitaria da Covid-19 - ha spiegato l’assessore Edilio Camera - Nel frattempo per quanto riguarda le sponde a febbraio abbiamo terminato l’intervento di pulizia con l’aiuto della Protezione Civile su autorizzazione dell’Aipo. Gli interventi per l'estrazione del materiale litoide è regolata da specifiche norme in capo alla regione la cui delibera spiega che non sono necessari. Per la pulizia dell’alveo ci siamo mossi e abbiamo già fatto richiesta alla regione, siamo in attesa, appena possibile riprogrammeremo altri interventi con la protezione civile”. 

La preoccupazione per le condizioni delle sponde e dell’alveo del fiume Maira e sui suoi ponti era stata sollevata in un’interrogazione del consigliere di opposizione Marco Racca (Lega): “Mi sono reso conto che la situazione di uno dei torrenti che attraversa la nostra città, nello specifico il Maira per quanto riguarda il suo alveo, è davvero drammatica. Nello specifico all’interno dell’alveo ed in tutta la sua lunghezza, da prima del ponte ferroviario della piscina a monte e dopo quello di via Monasterolo a valle, la vegetazione (ma non solo) e gli alberi che sono nati spontaneamente hanno creato una vera e propria foresta. In più le ultime piene hanno depositato materiale legnoso (di traverso) alla base dei pilastri dei ponti che potrebbero creare sbarramenti pericolosi durante le future piene del torrente” e ha ribadito in Consiglio comunale: “Ricordo l’intervento deciso con la Protezione civile che ha fatto un grande lavoro ma qui le foto sono chiare. Ci sono alberi veramente grandi all’interno dell’alveo, chiederei solo di sollecitare la regione Piemonte per pulire e intervenire pesantemente, se si staccano gli alberi con le piogge potrebbero esserci difficoltà importanti”. 

Chiara Gallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium