/ Attualità

Attualità | 06 agosto 2020, 14:13

#CuneoLaica: continua questa sera l'iniziativa dei Radicali

Appuntamento dalle 20 alle 23.30 all'inizio di via Roma; sarà occasione, anche, per parlare di malattie sessualmente trasmissibili e metodi contraccettivi: i militanti distribuiranno profilattici gratuiti

#CuneoLaica: continua questa sera l'iniziativa dei Radicali

Si terrà dalle 20 alle 23.30 di oggi (giovedì 6 agosto) all'inizio di via Roma il presidio di Radicali Cuneo contro le malattie sessualmente trasmissibili e per la raccolta firme della petizione popolare #CuneoLaica, iniziativa sostenuta dall'Unione Atei e Agnostici Razionalisti con l'obiettivo di istituire in città una sala del Commiato per i funerali laici a Cuneo.

Durante l'evento i militanti distribuiranno profilattici gratuiti e una brochure sulle malattie sessualmente trasmissibili e sui metodi contraccettivi.  

Commenta Filippo Blengino, Segretario di Radicali Cuneo, nel comunicato stampa ufficiale: "Cuneo è una città che ha bisogno di una bella ventata di vita, di iniziative moderne, che mirino a laicizzare il Comune e ad attivare campagne di sensibilizzazioni su tematiche fondamentali. Per questo giovedì scenderemo in piazza, insieme agli amici dell'UAAR, ossia per chiedere che anche nella nostra città sia compiuto un gesto di civiltà, e che integralismi religiosi e poteri vari permettano finalmente di dare la possibilità ai non credenti di avere un funerale laico in una sala decente. Il mio appello a tutta la popolazione cittadina: venite a firmare la nostra petizione".

Continua l'esponente radicale: "Ai più giovani e ai miei coetanei spero che arrivi forte il messaggio che le malattie sessualmente trasmissibili ancora uccidono, e che il modo migliore per tutelare la propria salute è la prevenzione. Per questo giovedì sera in Via Roma ci occuperemo anche del tema. Divulgate la voce ad amici e compagni di scuola, perchè quella che potrebbe sembrarvi un'iniziativa provocatoria o quasi comica è, in realtà, una campagna fatta sulle spalle di un'associazione piccola come la nostra al posto di istituzioni scolastiche che, per tabù, con il loro silenzio sul tema, condannano a morte decine di giovani. L'ASL di Cuneo ha adottato ottime iniziative, informatevi! Ed ai cattolici dico che questa nostra campagna va proprio a prevenire le interruzioni volontarie di gravidanze che molto sono ostacolate. Se non siete ipocriti fino al midollo, aiutateci nel nostro nobile intento".

simone giraudi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium