/ Attualità

Attualità | 10 settembre 2020, 21:10

A Cuneo e Alba due seminari ASTRA sulle novità del Pacchetto Mobilità

In programma giovedì 17 e martedì 22 settembre, alle 16, nelle sedi dell’associazione trasportatori

A Cuneo e Alba due seminari ASTRA sulle novità del Pacchetto Mobilità

Un doppio seminario rivolto agli autotrasportatori per illustrare le novità normative in materia introdotte dal cosiddetto “Pacchetto Mobilità”, approvato l’8 luglio 2020 dal Parlamento Europeo. È la finalità dei due appuntamenti organizzati da ASTRA trasportatori associati per giovedì 17 e martedì 22 settembre rispettivamente presso le sedi di Cuneo (Via della Motorizzazione, 11) e Alba (Corso Bra 30/1). Gli incontri avranno inizio entrambi alle ore 16 e si svolgeranno nella doppia modalità in presenza (posti limitati) e in collegamento telematico per le aziende aderenti. Le lezioni saranno tenute da Gabriele Bracco e Andrea Tardivo, dell’ufficio giuridico di ASTRA. Per informazioni e iscrizioni telefonare allo 0171/413978 o scrivere una mail all’indirizzo info@astracuneo.it.

“Con i due seminari desideriamo iniziare ad illustrare alle aziende alcuni dei risvolti che la complessa riforma approvata nel luglio scorso in sede europea avrà sulla loro organizzazione nei prossimi mesi e anni – sottolinea Guido Rossi, segretario di ASTRA Cuneo –. L’intento dell’Unione Europea è di riequilibrare alcune disparità normative vigenti tra Paesi diversi nel settore dell’autotrasporto e che danno origine a dannosi fenomeni di dumping sociale a tutto svantaggio degli operatori italiani del settore. L’impostazione di questa riforma dell’autotrasporto in Europa è condivisibile, ma nutriamo alcune perplessità sulla sua effettiva attuazione. Pensiamo infatti che l’unica via sia quella di definire un livello minimo europeo di retribuzione e di contribuzione sociale per i conducenti professionali di mezzi pesanti, che riesca a collocare in un contesto omogeno la concorrenza tra imprese dell’Est ed Ovest Europa”.

Nel corso dei due incontri a Cuneo e ad Alba si entrerà quindi nel merito di quanto previsto dai regolamenti europei in materia di condizioni di accesso al mercato e alla professione nel settore dell’autotrasporto, di tempi di guida e di riposo dei conducenti e di cabotaggio, ossia l’attività di trasporto nazionale di merci su strada svolta da un trasportatore residente sul territorio di un altro Stato membro dell’UE.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium