/ Eventi

Eventi | 04 luglio 2021, 18:39

Dronero: presso Espaci Occitan l'incontro con Maria Soresina

Tra i versi della Divina Commedia, l'esperta ha mostrato come Dante, per idee ed espressività, fosse veramente molto vicino ai trovatori della Francia del sud

Dronero: presso Espaci Occitan l'incontro con Maria Soresina

"Uno straordinario atto di coraggio la cui portata non deve sfuggirci".

Presso l'associazione Espaci Occitan, un importante appuntamento. Saggista e esperta di catarismo, Maria Soresina ha tenuto negli scorsi giorni un incontro su Dante Alighieri.

Tra i versi della Divina Commedia, cogliendo accuratamente sfumature e significati.

Addentrandosi nel Purgatorio e leggendo gli 8 versi in lingua occitana presenti, ma anche riferendosi ad altri più conosciuti come ad esempio il canto V dell'Inferno (Paolo e Francesca), l'esperta ha mostrato come il poeta, per idee ed espressività, fosse veramente molto vicino ai trovatori della Francia del sud.

Quel non esserci riferimento a riti religiosi, quali ad esempio la comunione, il riconoscimento di più strade invece che solo una per arrivare a Dio e quel guardare l'amore, spirituale e carnale, nella sua forma più libera. La figura di Beatrice, ispiratrice ma soprattutto amore immaginario, rappresentazione per l'uomo della propria parte celeste e quindi guida durante il tortuoso cammino terrestre.

Grande la partecipazione da parte delle persone, l'incontro è stato seguito con vivo interesse.

L’attività, organizzata da Espaci Occitan e Unione Montana Valle Maira, è rientrata nelle rassegne "Un pOC a pr’un" e "Dante e la lingua d’oc". Quest'ultima è stata parte del più ampio progetto "Amor mi mosse", a ricordare il 700° anniversario della morte del celebre poeta.

 

Beatrice Condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium