ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Cronaca

Cronaca | 06 agosto 2021, 08:55

Individuato l’escursionista 65enne disperso in Valle Gesso

È stato localizzato grazie al sorvolo della zona, con l’elicottero dei Vigili del fuoco, con a bordo un equipaggio interforze. In atto le operazioni di recupero, rese molto complesse

Immagine di repertorio - Ph Roberto Rossi

Immagine di repertorio - Ph Roberto Rossi

È stato individuato l’escursionista 65enne di Caraglio disperso da ieri in Valle Gesso.

La svolta nelle ricerche, che si sono aperte ieri sera, è stata data dall’intervento dell’elicottero “Drago 121” dei Vigili del fuoco, giunto nel cuneese alle prime luci dell’alba. A bordo dell’elicottero, il nucleo SAF (speleo-alpino-fluviale) dei Vigili del fuoco, il Soccorso alpino ed il Soccorso alpino della Guardia di Finanza.

Il 65enne, ieri (giovedì) si era recato in valle per l’ascesa ai 3108 metri della Cima di Nasta. Aveva lasciato l’auto a Terme di Valdieri (individuata ieri sera). Per poi raggiungere la cima, come testimonia la firma del libro di vetta, verificata già ieri sera dai soccorritori.         

È quindi del tutto presumibile che l’incidente si sia verificato in fase di discesa. Intorno alle 20 di ieri, i famigliari, non vedendolo rientrare a casa, hanno provato a chiamarlo più volte, ma il telefono cellulare risultava essere non raggiungibile, quindi spento o in una zona senza campo, ed hanno quindi allertato i soccorsi.

In Valle, da ieri, operano Soccorso alpino di Cuneo, insieme al SAGF, Soccorso alpino della Guardia di Finanza, e ai Vigili del fuoco. I pompieri sono intervenuti con l'UCL (Unità di comando locale) per il coordinamento delle operazioni, con i volontari di Dronero e con le unità cinofile di Aosta.

Dall’alto, l’utilizzo dell’elicottero era stato pianificato proprio per il sorvolo della zona e per l’eventuale trasporto in quota delle squadre. Proprio durante il sorvolo, i soccorritori hanno individuato il 65enne.

Sono in atto le operazioni di recupero, rese complesse dal forte vento in quota e dalla zona rocciosa, a strapiombo. Con ogni probabilità, i soccorritori raggiungeranno il luogo del ritrovamento a piedi.

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium