/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2021, 14:54

Riprenderà la pubblicazione di "Peveragno Oggi": la giunta ha stanziato i fondi

La richiesta è arrivata dal gruppo di minoranza "SiAMO Peveragno", che ha anche richiesto l'aggiornamento del sito internet comunale che, nell'area "amministrazione", risulta avere ancora nomi e riferimenti della precedente

Foto di repertorio

Foto di repertorio

La pubblicazione di Peveragno Oggi - ormai "storico" giornale comunale distribuito alle famiglie peveragnesi sino a novembre 2019 - riprenderà in maniera ufficiale, grazie allo stanziamento di fondi da parte del Comune.

La questione - assieme all'aggiornamento del sito internet comunale che, nell'area "amministrazione", risulta avere ancora nomi e riferimenti della precedente - è stata sollevata dal gruppo di minoranza "SiAMO Peveragno" negli scorsi giorni. Per i consiglieri Peveragno Oggi era "uno strumento che consentiva di avere informazioni da maggioranza e minoranza e dalle associazioni anche a coloro che non sono abituati a reperirle sui social o comunque via internet", e nessuna motivazione sembrava sufficiente a impedirne la diffusione.

"Gli stanziamenti in bilancio delle risorse per la pubblicazione di Peveragno Oggi e per l’ammodernamento e revisione del sito sono state votate nel consiglio comunale del 6 agosto. Pochi giorni prima, in Commissione Bilancio, erano state viste in modo approfondito tutte le singole variazioni di bilancio, comprese le due citate prima. I componenti della commissione erano tutti presenti? No, ne mancava uno, il rappresentante della minoranza, una minoranza che prima chiede di istituire la Commissione Bilancio e poi non partecipa, nemmeno quando potrebbe essere molto utile per informarsi su cosa “bolle in pentola” nel bilancio comunale" si legge sulla pagina Facebook del gruppo di maggioranza "Idee insieme per Peveragno" come risposta alle richieste della minoranza.

Il gruppo del sindaco Paolo Renaudi sottolinea come le stesse variazioni siano state richiamate nel consiglio comunale di settembre, pochi minuti prima che il gruppo di minoranza si trovasse ad abbandonare la sala.

"Se invece di andare a cercare cavilli e pretesti per litigare si lavorasse serenamente nell’interesse dalla cittadinanza si eviterebbero certe figuracce - si legge ancora nel post Facebook - . Ma come già sottolineato più volte, si usa il consiglio comunale e la carica di consigliere per “fare baccano” e non certo per costruire, e queste sono le conseguenze".

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium