/ Attualità

Attualità | 16 ottobre 2021, 14:10

Il centrodestra di Mondovì su Pala Manera e Alberghiero: "Due flop della Provincia che mettono la città al palo"

I consiglieri Caramello (Forza Italia), Tealdi (Lega) e D'Agostino (Mondovì Attiva) chiedono che il presidente della Provincia Borgna e il consigliere Danna relazionino in consiglio comunale

Il centrodestra di Mondovì su Pala Manera e Alberghiero: "Due flop della Provincia che mettono la città al palo"

Niente da fare per le 20 aule dell'Alberghiero di Mondovì ubicate nell'ala che venne lambita dalla frana del 2017, come spiegato negli scorsi giorni, l'edificio deve rimanere chiuso perché occorrono altri interventi di messa in sicurezza

"Pare che la Città di Mondovì sia particolarmente “sfortunata” e che per alcune casualità non riesca mai a raggiungere i tanti obiettivi “sbandierati” da qualche amministratore pubblico, che con una vera “Azione” di protagonismo si affretta periodicamente ad annunciare a mezzo stampa iniziative e soluzioni destinate puntualmente a non essere realizzate" - scrivono dal centro destra monregalese i consiglieri Giampiero Caramello (Forza Italia), Guido Tealdi (Lega) e Luciano D'Agostino (Mondovì Attiva).

La nota si concentra su due grandi interventi che la città si aspettava di vedere realizzati e che, al momento, si sono arenati: la riapertura dell'Alberghiero e la riqualificazione del pala Manera.

"Dapprima il più volte promesso finanziamento per la riqualificazione del Palamanera. Da parecchi mesi circolava la notizia sui giornali locali che la Città di Mondovì aveva partecipato al bando del Ministero “Sport e Periferie 2020”." - proseguono i consiglieri - "Il bando prevedeva la possibilità di accedere ad un finanziamento fino a 700.000,00 euro, fondi che sarebbero serviti per eseguire la riqualificazione energetica del palazzetto: un intervento necessario ed urgente, da tempo atteso dal mondo dello sport monregalese, in particolare dalle squadre si Serie A2 di Volley della Città, il VBC Synergy e LPM Mondovì. Purtroppo nulla da fare. Il progetto è stato escluso dal finanziamento ministeriale perché altri progetti erano migliori e quindi fuori dalla graduatoria di merito".

Il consiglieri di centrodestra invitano quindi i rappresentanti della Provincia, in particolare il presidente Borgna e il consigliere Danna, a relazione in consiglio comunale: 

"Ed ora, come se non bastasse, la recente notizia che le 20 aule dell’ala dell’Alberghiero che è stata lambita dalla frana nel 2017 (quattro anni fa!!), probabilmente non saranno recuperate nemmeno nel 2022!! La motivazione? Costi troppo elevati…Puntualmente sono uscite delle dichiarazioni del Consigliere Provinciale Danna che garantisce personalmente il Suo massimo impegno affinchè quel fabbricato venga recuperato e posto di nuovo a servizio della scuola, ma annuncia che la Provincia di Cuneo ad oggi non ha le risorse per sostenere i costi necessari per il recupero dell’edificio. E mentre in altre Città vicine, la Provincia spende svariati milioni di euro in investimenti per le scuole, a Mondovì arriva lo stretto necessario per mettere a norma l’esistente, senza pensare al futuro.

Crediamo che per questioni di serietà nei confronti dei cittadini monregalesi e nel rispetto di collaborazione istituzionale tra i vari enti, sia doveroso che il Presidente della Provincia Borgna e il Consigliere Provinciale Danna vengano in Consiglio Comunale per relazionare sui due “flop” che hanno imposto ancora una volta alla Città di Mondovì di “rimanere al Palo.”

La nostra richiesta non deve intendersi come un tentativo presuntuoso di “scavalcare” la Giunta Comunale o addirittura il Sindaco. In un corretto e trasparente rapporto di cooperazione istituzionale tra la Provincia di Cuneo ed il Comune di Mondovì, riteniamo che sia necessario capire quali siano stati i motivi che hanno causato l’esclusione dal bando ministeriale specifico per il recupero del Palamanera e quali siano le opere da eseguire per il recupero dell’ala dell’Alberghiero, documentando i relativi costi da sostenere. Qui non si parla del “libro dei sogni”, ma di garantire i servizi necessari per la nostra Città!. Da amanti dello sport, ricordando la filosofia calcistica del Mister Trapattoni che diceva “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”, ci permettiamo di dare un suggerimento: meno comunicati stampa, meno annunci, ma maggior concretezza e collaborazione tra gli Enti per il raggiungimento degli obiettivi necessari alla crescita della Città di Mondovì e per il bene dei Cittadini Monregalesi". 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium