/ Attualità

Attualità | 27 novembre 2021, 16:08

I soci del Velo Club Chiesa in visita al Museo della Bicicletta di Bra

Emozioni dei visitatori nel passaggio all’allestimento nella giornata di domenica 21 novembre

Il gruppo dei soci del Velo Club Chiesa di Bra - Foto di Luciano Cravero

Il gruppo dei soci del Velo Club Chiesa di Bra - Foto di Luciano Cravero

Hai voluto la bici? Certo e si pedala che è una meraviglia! Un bel manipolo di soci del Velo Club Chiesa di Bra ha trascorso una fetta di domenica 21 novembre all’interno del Museo della Bicicletta, ammirando la notevole rassegna di memorabilia a due ruote.

Ad attenderli c’era il presidente, fondatore e ideatore del Museo, cavaliere ufficiale Luciano Cravero, che ha raccontato agli ospiti storie e aneddoti dei cimeli esposti nella permanente, che si attesta al decimo posto della speciale classifica dei musei dedicati al mezzo a pedali.

Qui sono esposte tante biciclette, quella da bersagliere del 1900, da panettiere, da barbiere, da arrotino, da spazzacamino, da pompiere, da lattaio, da stagnino, da portalettere, da gelatiere, da corriere, che hanno trovato posto vicino ad altre pietre miliari come la bici della campionessa di handbike Francesca Fenocchio, oppure quella da corsa del 1935 con il primo cambio Campagnolo a bacchetta posteriore, usata anche da Gino Bartali e Fausto Coppi.

Insieme ai visitatori c’era anche Renato Chiesa, che ha fatto un tuffo nel passato di fronte allo spazio dedicato al padre Renzo, “detto Cesot”, grande appassionato di ciclismo, che oltre all’officina di bici, aveva una squadra di corridori nelle categorie esordienti, allievi e dilettanti, scalate fino al professionismo da Franco Bodrero ed un team cicloturistico giunto quinto nel campionato italiano delle Società, con Luciano Cravero nelle proprie fila.

Quest’ultimo si è detto molto felice della giornata, augurando a tutta l’equipe dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Velo Club Chiesa, affiliata alla UISP, di continuare ad amare sempre di più questo sport. Infine, ha ricordato come sia possibile visitare il Museo situato a Bra, in corso Monviso 25, contattando il numero di telefono 333/6567315.

Grazie al contributo dei soci e della campagna di tesseramento al costo di 10 euro con un regalo incluso, continuerà l’opera di promozione e valorizzazione dell’allestimento per rendere la visita un’esperienza indimenticabile.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium