/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 03 dicembre 2021, 16:24

"Storie di alternanza": il progetto di una quarta del "Bianchi Virginio" vince la fase provinciale

Il progetto è incentrato sulla cappella di San Pietro a Macra e sulla "danza macabra"

"Storie di alternanza": il progetto di una quarta del "Bianchi Virginio" vince la fase provinciale

“La scuola non è solo studio....costruiamo il nostro futuro!” è il motto che ha accompagnato il progetto con cui la classe 4^B si è aggiudicata il prestigioso premio indetto dalla Camera di Commercio. Il video realizzato è nato dalla volontà di raccontare un percorso di PCTO (percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento)  svolto tra la primavera e l’inizio dell’autunno del 2021.

Il futuro si costruisce infatti non solo attraverso lo studio delle discipline scolastiche, ma anche utilizzando competenze già acquisite o nuove come l’organizzazione e la gestione di un prodotto video.

Nonostante le difficoltà della didattica a distanza, l’Istituto, tramite la prof.ssa Roberta Allasia, attivò  a fine 2020, una collaborazione con il Comune di Celle di Macra in qualità di Ente Gestore dell’Ecomuseo dell’Alta Valle Maira. L’obiettivo era far conoscere ad un ampio pubblico alcune  aree marginali della zona ed in particolare la cappella di San Pietro, posta nella zona dell’Arma sul tracciato della strada medioevale,  lungo il sentiero dei Ciclamini.
La Cappella di S. Pietro è una delle più antiche della Valle Maira e custodisce al suo interno  numerosi affreschi,  il più conosciuto è quello della Danza Macabra, risalente al millequattrocento.

La classe aveva il compito di predisporre gli  elaborati grafici relativi alla cappella di san Pietro e la produzione di approfondimenti   relativi al ciclo di affreschi presenti al suo interno (la Danza Macabra), ma anche di diffondere la conoscenza della cappella come promozione turistica del territorio circostante.

Purtroppo il lungo periodo di didattica a distanza ha impedito il rilievo diretto dei manufatti,  ma l’Ecomuseo ha  fornito  i disegni della cappella realizzato con strumentazione topografica avanzata e, attraverso i propri formatori (arch Olivero e prof.ssa Caterina Allasia), ha svolto alcune lezioni  a distanza, per fornire informazioni sulle caratteristiche storiche ed artistiche oltre che paesaggistiche.

Tornati finalmente alla didattica in presenza, la classe ha aderito con entusiasmo alla proposta della docente tutor, prof.ssa Marta Parola, di partecipare al premio. Sono state svolte ricerche sulla danza macabra e reperite immagini.

Il lavoro è stato suddiviso  fra gli studenti che si sono occupati della stesura del testo, delle riprese e montaggio del video,  dell’organizzazione e gestione del progetto, ma hanno insieme condiviso e approvato il prodotto finale

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium