/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 01 aprile 2022, 18:22

Il Baruffi di Ceva e Ormea si laurea campione interregionale di "debate"

Primo posto per la squadra formata da Benedetta Cardone, Greta Piacenza, Vittoria Ribezzo e Pietro Barel Azzoaglio, che a Palazzo Ducale ha avuto la meglio sul Liceo "Colombo" di Genova dibattendo sul tema della "cancel culture"

Il Baruffi di Ceva e Ormea si laurea campione interregionale di "debate"

"Siamo ovviamente molto soddisfatti. Il risultato ripaga l'impegno costante e assiduo con cui abbiamo affrontato questa sfida, che si preannunciava decisamente complessa considerato l'oggetto della discussione".

Benedetta Cardone, Greta Piacenza, Vittoria Ribezzo e Pietro Barel Azzoaglio, allentata la tensione, si lasciano finalmente andare per assaporare a pieno il momento: hanno vinto. Sul gradino più alto del podio del torneo interregionale Liguria-Piemonte di Debate ci sono loro, c’è la squadra del “Baruffi Ceva”.

La finale se la sono giocata a Genova, nel pomeriggio di oggi, venerdì 1° aprile, nell'imponente quanto raffinata sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, a cornice della rassegna “La storia in piazza”.

L’evento è stato organizzato dalle scuole capofila della Liguria e Piemonte, IIS "G. Ruffini" di Imperia e IIS "E. Majorana" di Torino, in collaborazione con IIS "Baruffi" di Ceva e Ormea con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e patrocinato dagli uffici scolastici regionali di Liguria e Piemonte.

Squadra avversaria: il Liceo "Colombo” di Genova; questione su cui dibattere: la "Cancel culture". Più precisamente, la mozione, in termine tecnico il “topic”, su cui le due squadre erano chiamate a confrontarsi recitava: “Questa assemblea ritiene che la “Cancel culture” sia positiva per la società”. Al “Baruffi” il compito di sostenere le tesi a favore, al “Colombo” quelle contrarie.

Il tema, oggi più che mai attuale, ha portato la squadra di Ceva a cimentarsi in una posizione non agevole e su un terreno piuttosto complesso, mostrando "tesi argomentate in modo appropriato" - ha sottolineato la giuria della rete nazionale WeDebate formata dai lombardi Gino Greco, Diana Collu e Una Harnett -, esposte con chiarezza e padronanza".

"Una sfida avvincente – commenta la dirigente scolastica Mara Ferrero -. Dal dibattito sono trapelati tanto impegno e tanto studio. I ragazzi hanno saputo mettersi in gioco ed esprimersi al meglio. Colgo l’occasione per ringraziare i docenti che seguono gli studenti in questo particolare percorso; il debate è un’innovativa metodologia didattica che offre competenze di vita spendibili in qualsiasi contesto. Un grazie, inoltre, a Fondazione Palazzo Ducale per averci offerto la possibilità di dibattere nella suggestiva e coinvolgente cornice della sala del Maggior Consiglio e all’eccellente giuria".

La vittoria al torneo interregionale arriva a poche settimane da un altro importante traguardo dei giovani "debeters" cebani che, il 19 marzo a Torino, hanno ottenuto il secondo posto assoluto per il Piemonte alla fase regionale delle Olimpiadi di Debate.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium