/ Politica

Politica | 19 maggio 2022, 10:00

Saluzzo, Consiglio comunale unanime sulla Green Community Terre del Monviso

Approvata ieri sera la convenzione. Si tratta di uno dei tre progetti pilota in ambito nazionale, insieme all’Unione montana dell’Appennino Reggiano in Emilia-Romagna e al Parco regionale Sirente Velino in Abruzzo

Saluzzo, Consiglio comunale unanime sulla Green Community Terre del Monviso

Le Terre del Monviso, insieme all’Unione montana dell’Appennino Reggiano in Emilia-Romagna e al Parco regionale Sirente Velino in Abruzzo, sono le prime zone d’Italia scelte dal Governo per lanciare il progetto sperimentale delle “Green communities”, ovvero comunità locali costituite da territori rurali e di montagna che intendano sfruttare in modo equilibrato tutte le risorse principali di cui dispongono, finanziato con 6 milioni di euro complessivi.

Ieri sera, in una seduta flash, il Consiglio comunale di Saluzzo ha approvato all’unanimità la convenzione, nonostante qualche rammarico perché nel territorio non sono ricompresi Comuni che pure afferiscono al Monviso.

Il progetto Terre del Monviso – lo ricordiamo - si è classificato tra i primi in Italia per la completezza della proposta.

Tra le principali attività previste: la creazione di un progetto di housing sociale, coniugando la natura turistica della montagna con un nuovo approccio di abitabilità permanente ovvero destagionalizzata; la riqualificazione edilizio-energetica di edifici pubblici; l’implementazione di una comunità energetica locale pubblico-privata e lo sviluppo di turismo sostenibile che coinvolga tutti i territori rurali della community.

29 i Comuni che ne fanno parte, nell’ambito territoriale integrato di Saluzzo, con una superficie di 903 kmq di cui 675 in zona montana, in presenza di risorse ambientali qualificanti quali il Monviso e l’asta del fiume Po e una rete ecologica locale costituita da un parco naturale, 8 riserve naturali, 7 zone speciali di conservazione e un sito di interesse comunitario.

Inoltre, qui c’è la prima riserva transfrontaliera italiana MaB Monviso, in cui sono attivati laboratori collettivi per attuare politiche di sostenibilità.

Dal punto di vista istituzionale varie sono le forme di aggregazione consolidata: 2 Unioni montane (Val Varaita e Valle del Monviso), un Gal (Tradizione delle terre Occitane), un contratto di fiume (Alto Po), i consorzi Bim del Po e del Varaita.

Gli organismi rappresentativi della Green Community saranno la cabina di regìa (indirizzo politico) e l’ufficio di piano (organo esecutivo).

GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium