/ Eventi

Eventi | 28 maggio 2022, 07:46

Continuano le passeggiate letterarie con Catalao e Messetti

Appuntamento giovedì 2 e sabato 4 giugno

Continuano le passeggiate letterarie con Catalao e Messetti

Proseguono gli appuntamenti delle Passeggiate Letterarie con un doppio appuntamento.

Giovedì 2 giugno, alle ore 18, Guido Catalano legge e racconta il suo ultimo romanzo “Amare male” (Rizzoli, 2022).

Quest'anno la Festa della Repubblica, per noi della Fondazione, sarà anche la Festa dell'Amore, in tema con l'ultimo libro dello scrittore torinese.

“Amare male” nasce da un podcast divertente e seguitissimo che racconta di come un cinquantenne si arrenda alla tecnologia e inizi ad usare Whatsapp e i suoi messaggi vocali. E non messaggi qualsiasi, ma richieste di aiuto: queste persone vogliono i suoi consigli d’amore! Come hanno fatto a procurarsi il suo numero? Perché lo hanno scambiato per una posta del cuore? E soprattutto: ora che è sempre raggiungibile, può davvero permettersi di non rispondere?

Tra memoir e critica sociale, diaristica estrema e surrealismo spinto, Guido Catalano con una scrittura leggera e al contempo dissacrante commuove e diverte, mostrando ai lettori come l’ironia aiuti a superare anche i momenti più tempestosi.

 

Sabato 4 giugno, sempre alle ore 18, sarà la volta di Giada Messetti, giornalista e attualmente autrice del programma di approfondimento #CartaBianca su Rai3, legge e racconta il suo “La Cina è già qui” (Mondadori 2022).

Dopo “Nella testa del Dragone”, Giada Messetti torna a raccontare la Cina e la sua cultura.

Non passa giorno senza che si parli di Cina, tuttavia l’argomento viene spesso affrontato, in pubblico e in privato, attraverso una narrazione semplicistica in cui tutto è bianco o nero e il Celeste Impero è il male assoluto o il posto più efficiente del mondo. «È superfluo» commenta Giada Messetti «sottolineare quanto entrambe le versioni ci portino fuori strada».

In questo libro, l’autrice traccia una mappa essenziale di una cultura ricca di fascino e, al contempo, profondamente diversa dalla nostra. Una bussola che, bypassando i tanti luoghi comuni, ci aiuta a orientarci nel labirinto di una civiltà millenaria, un mondo per antonomasia «altro», decifrando le differenze che ci separano.

La Cina è già qui è un libro-ponte che vorrebbe scongiurare lo scontro di civiltà per molti ormai alle porte. È tempo di riconoscere che «l’Occidente ha bisogno della Cina tanto quanto la Cina ha bisogno dell’Occidente». All’orizzonte, «c’è un lavoro molto faticoso da svolgere, un’opera di connessione e tessitura non più rimandabile, perché senza conoscere e capire il proprio interlocutore è impossibile interagire».

 

 

Per entrambe le passeggiate il ritrovo è presso la Fondazione Mirafiore, sotto il porticato della Bottega del vino. Si consiglia di arrivare un po’ in anticipo per espletare le formalità.


Modalità di partecipazione

Per garantire il rispetto delle norme di sicurezza, l’incontro sarà a numero limitato. La partecipazione è gratuita, ma è tassativamente obbligatoria la prenotazione tramite il sito della Fondazione: www.fondazionemirafiore.it

 

Per info:

Federica Fiocco

fiocco@fondazionemirafiore.it

348 9123955

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium