/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2022, 18:52

Costigliole Saluzzo ha onorato la memoria del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Le celebrazioni sono avvenute alla presenza di autorità ed alunni delle scuole, a 40 anni trascorsi dall’omicidio del generale avvenuto a Palermo il 3 settembre 1982

Costigliole Saluzzo ha onorato la memoria del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Una cerimonia semplice quanto toccante e significativa, oggi 4 ottobre a Costigliole Saluzzo, in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, nel ricordo dei 40 anni trascorsi dall’omicidio del generale avvenuto a Palermo il 3 settembre 1982. Presenti i ragazzi della classe Vª della Primaria (i quali hanno anche realizzato alcuni cartelloni sul tema della legalità) e quelli della classe IIIª della secondaria di primo grado, accompagnati dagli insegnati.

La cerimonia ha visto l’introduzione dell’assessore alla Cultura Paola Anghilante e successivamente l’intervento del giornalista Andrea Caponnetto che ha colloquiato con i ragazzi sul tema della legalità per ragionare poi di mafia e mafiosità, non solo come cancro che attanaglia alcune regioni italiane, ma anche come comportamenti quotidiani ed interpersonali.

Il sindaco di Costigliole Fabrizio Nasi ha poi ricordato un momento molto particolare della sua vita, quando dopo l’intitolazione della piazza a Carlo Aberto Dalla Chiesa accompagnando a Milano il figlio del generale Nando lo stesso, confidenzialmente, raccontò al primo cittadino costigliolese che tutti i famigliari erano contrari al trasferimento a Palermo in qualità di Prefetto, ma pur cosciente dei rischi che correva, l’integerrimo generale volle tassativamente accettare l’incarico che di lì a poco (100 giorni) lo avrebbe portato alla morte. Un eroe, un grande eroe, del quale tutti noi dobbiamo fare memoria.

Presenti alla cerimonia il consigliere provinciale Silvano Dovetta nonché presidente dell’unione dei Comuni della Valla Varaita, il sindaco di Rossana Giuliano Degiovanni, il sindaco di Verzuolo Giancarlo Panero, l’assessore di Busca Ezio Donadio e Sergio Brocchiero capogruppo della minoranza consigliare di Costigliole.

Presenti, inoltre, la rappresentanza dei carabinieri in congedo ed il Luogotenente Fabrizio Giordano, comandante la stazione di Saluzzo in rappresentanza del capitano Davide Basso assente per precedenti impegni. Il Luogotenente Giordano, nel portare il saluto dell’Arma si è complimentato poi con i ragazzi – i veri protagonisti della giornata – per il loro impegno e le loro parole che hanno dato un valore aggiunto alla cerimonia. 

Da segnalare, infine, il forte legame di Costigliole sul tema della legalità con l’intitolazione di una piazza oltreché al generale, anche a Falcone e Borsellino ed il legame con l’Arma dei carabinieri ai quali il paese dei tre castelli il 5 aprile 2016 ha conferito la cittadinanza onoraria e nello stesso giorno la cittadinanza onoraria all’allora Colonnello Flavio Magliocchetti –comandante provinciale dell’Arma- nonché costigliolese di adozione in quanto frequentò le scuole del paese quando il padre era comandante la locale stazione.     

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium