/ Sanità

Sanità | 15 novembre 2022, 10:52

Consegnate sette mila euro in borse di studio a diciassette figli di dipendenti Amos [FOTO E VIDEO]

La cerimonia ieri nella sede di Confindustria Cuneo in Casa di Betaina. I fondi sono provenienti dal contratto integrativo sul welfare aziendale. L'evento è stato a compensazione di CO2 con l'adozione di una pianta del Parco Fluviale Gesso e Stura

Consegnate sette mila euro in borse di studio a diciassette figli di dipendenti Amos [FOTO E VIDEO]

Sono state consegnate nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 14 novembre, presso la nuova sede di Confindustria Cuneo in Casa di Betaina, le borse di studio a 17 studenti figli di dipendenti Amos Scrl che nell'ultimo anno scolastico si sono distinti per meriti scolastici.

Per un totale di 7.000 euro i fondi sono provenienti da welfare aziendale 2021-2023 frutto del contratto integrativo sottoscritto nel 2018 con le organizzazioni sindacali. Si tratta della quinta edizione dove viene premiato il merito dei giovani.

Amos Scrl è un'azienda a totale partecipazione pubblica che opera in supporto alle attività sanitarie nei nosocomi delle tre province di Cuneo, Asti e Alessandria. Conta oltre 2.000 dipendenti e un fatturato che nel 2021 ha superato i 75 milioni.

L'evento è stato a compensazione "CO2 positiva": avvalendosi del supporto della startup Evergreen - Eventgreen è stato possibile calcolare le emissioni dell'evento stimate in 5,71 tonnellate di C02. Emissioni che saranno compensate con una donazione in favore del progetto "Adotta un albero del Parco fluviale Gesso e Stura".

Partner dell'iniziativa è stata la Banca Alpi Marittime che si è fatta carico dei costi di compensazione delle emissioni generate dalla cerimonia di consegna delle borse di studio. Con questi sostegno una pianta del parco - che si estende su 14 comuni tra cui Cuneo con i suoi 90 km di pista ciclabile - sarà adottata per cinque anni.

"A tutti gli studenti figli dei nostri dipendenti - ha spiegato il presidente Amos Scrl Simone Mauro - va il nostro augurio. La consegna delle borse di studio vuole essere un invito a continuare il percorso scolastico al fine di fornire dipendenti preparati al tessuto imprenditoriale del nostro territorio."

"Un momento importante per la nostra azienda - ha poi affermato il direttore generale di Amos Scrl Livio Tranchida - Uno strumento attraverso cui valorizziamo i risultati dei figli dei nostri dipendenti che vuole essere una leva importante per i lavoratori che operano per il bene della sanità del Piemonte.

"Un sistema di welfare condivisibile e apprezzato - ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi - Gli azionisti di Amos sono tutte aziende sanitarie pubbliche e al sistema sanitario regionale fornisce personale oggi più che mai per noi indispensabile. La carenza di infermieri e la carenza di medici che ci sta mettendo in crisi sono colmante anche grazie all'azione di Amos."

"Un bellissimo momento -
è il commento di Mauro Gola presidente di Confindustria Cuneo - Amos ha questa capacità di prendersi cura, sia per il servizio ospedaliero e dei suoi operatori. Guardare al merito e incentivare la crescita diventa fondamentale per il nostro territorio. L'impegno, la dedizione e la passione sono gli ingredienti giusti per far sì che questi ragazzi ottengano i migliori risultati della loro vita."


L’evento, oltre alle famiglie degli studenti e ai vertici delle aziende sanitarie locali socie di Amos, ha visto la partecipazione dell’Assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi, dell’Assessore comunale al Bilancio Valter Fantino, nonché dei vertici di Confindustria Cuneo e delle aziende ospedaliere del territorio.

Daniele Caponnetto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium