/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2022, 08:52

Savigliano: ristrutturati due alloggi per donne e nuclei famigliari in difficoltà

Si tratta di bilocali, composti da cucina, camera da letto, bagno e disimpegno, messi completamente a nuovo

L'interno di uno degli alloggi ristrutturati

L'interno di uno degli alloggi ristrutturati

Stanze nuove di zecca, pronte ad ospitare donne e nuclei famigliari che stanno per spiccare il volo verso una vita indipendente.

È terminata la ristrutturazione di due alloggi delle cosiddette autonomie abitative presso la Comunità genitore-bambino “Sergio Cravero” di Oasi Giovani. Si tratta di due bilocali – composti da cucina, camera da letto, bagno e disimpegno – messi completamente a nuovo, anche grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. I lavori erano iniziati nella scorsa primavera, e sono durati alcuni mesi.

Le autonomie abitative sono un servizio della Comunità genitore-bambino. «Gli alloggi sono in tutto tre – spiegano le educatrici di Oasi Giovani –. Sono destinati sia alle donne che hanno vissuto per un periodo in Comunità (ed hanno raggiunto, per esempio, una buona capacità di gestire i figli), oppure sono rivolti a chi arriva su richiesta dei servizi sociali. In questi casi si tratta spesso di nuclei con figli, più raramente di donne sole. In base al progetto specifico, varia la durata della permanenza presso gli alloggi».

A differenza della Comunità genitore-bambino, nei progetti di autonomia abitativa il personale non è presente 24 ore su 24: gli ospiti sono già in buona parte autonomi, e la presenza degli operatori varia in base ai progetti che sono stati elaborati.

«Negli alloggi delle autonomie abitative come quelli che abbiamo ristrutturato, le ospiti imparano a camminare da sole mentre cercano una propria casa ed un lavoro – afferma il presidente di Oasi Giovani Gianfranco Saglione –. Si tratta di una situazione intermedia tra la vita passata, segnata da situazioni difficili, e quella futura di ripartenza. Il nostro ente partecipa così alla rinascita di queste donne, mettendo a disposizione un tetto confortevole e personale qualificato capace di mettere le persone ed i loro bisogni prima di tutto».

Nell'ambito della Comunità genitore-bambino, Oasi Giovani offre anche un servizio di social housing: locali in cui ogni ospite ha una propria stanza, con salone e cucina in comune.


redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium