/ Economia

Economia | 01 dicembre 2022, 12:47

Albero genealogico: cos'è, quando utilizzarlo e come crearne uno in modo semplice

L'albero genealogico è un diagramma gerarchico, quindi una rappresentazione grafica, che permette di vedere le parentele che legano le famiglie nel corso delle generazioni

Albero genealogico: cos'è, quando utilizzarlo e come crearne uno in modo semplice

L'albero genealogico è un diagramma gerarchico, quindi una rappresentazione grafica, che permette di vedere le parentele che legano le famiglie nel corso delle generazioni. Lo scopo principale del loro utilizzo è quello di registrare i dati e riuscire a risalire ai più vecchi antenati di una famiglia, ma allo stesso tempo viene utilizzato come documento visivo del proprio patrimonio familiare e in ambito scientifico. Vediamo adesso nello specifico quando utilizzare e come disegnare un albero genealogico.

Cos'è un albero genealogico e quando utilizzarlo

Come anticipato in precedenza, l'albero genealogico è un diagramma gerarchico che ha lo scopo di analizzare in modo semplice e immediato i modelli di ereditarietà di una famiglia. Come si può leggere sul sito dell'azienda Wondershare, che offre soluzioni software innovative di diverse tipologie, l'uso dell'albero genealogico esiste fin dall'antichità, infatti da sempre venivano realizzati schemi e mappe su fogli di carta per ricollegare le parentele, e al giorno d'oggi sono stati creati software online che permettono di realizzare diversi modelli. Uno dei principali software è EdrawMax, che grazie ai numerosi modelli disponibili permette di realizzare il diagramma gerarchico più adatto alle proprie esigenze, con ulteriori impostazioni per modificare i temi della pagina, i font e la disposizione degli elementi, per poi successivamente scaricare il lavoro finito in formato pdf sul proprio dispositivo.
I vantaggi di possedere un diagramma dell'albero genealogico sono numerosi, tra cui:

  • riconoscere il proprio patrimonio familiare;
  • conoscere la storia della propria famiglia e di ciò che hanno realizzato i propri antenati;
  • tenere traccia delle possibili malattie o problemi di salute ereditati nel corso delle generazioni.

Grazie ai vantaggi precedentemente elencati, possiamo quindi dire che l'albero genealogico è anche uno strumento utilizzato in ambito medico e veterinario per monitorare lo stato di salute e la condizione genetica nei vari membri delle famiglie o gruppi di animali.

Come disegnare un albero genealogico

Prima di cimentarsi nella fase pratica della creazione dell'albero genealogico, è fondamentale raccogliere informazioni dettagliate e ben organizzate sulla famiglia e decidere cosa inserire al suo interno. Alcuni alberi genealogici rappresentano solo i nomi e le relazioni tra gli individui, altri entrano maggiormente nel dettaglio analizzando la vita e le attività svolte da ogni individuo nel corso della sua vita.
Una volta scelta la tipologia si può procedere con la rappresentazione pratica scegliendo il modello di albero genealogico più gradito, come tra quelli proposti dall'azienda Wondershare, innovativi e semplici da utilizzare. Grazie ad essi è possibile realizzare il proprio albero genealogico seguendo schemi già pronti e scaricabili in formato pdf personalizzabile, inserire fotografie accanto ai nomi, modificare lo stile e il colore delle schede messe a disposizione.
La costruzione del proprio albero genealogico è un esercizio che viene svolto anche dai bambini nelle scuole, infatti sono disponibili modelli appositi gratuiti che permettono l'inserimento di foto e l'aggiunta di descrizioni in modo semplice da apprendere per i più piccoli.
Se si è alle prime armi o si vuole rappresentare il proprio albero genealogico per curiosità e con poche informazioni, esistono guide che permettono la realizzazione di un albero genealogico per principianti, come quelle messe a disposizione dal software EdrawMax, il miglior creatore di grafico genealogico presente online e alla portata di tutti. Vediamone alcuni:

  • Analisi genealogica animale. Attraverso forme geometriche come quadrati e cerchi colorati vengono indicati i membri maschili e femminili, e ricollegandoli in base alla ricostruzione dei rapporti, viene realizzato lo schema generazionale. In casi in cui c'è la possibilità di malattie o anomalie ereditarie i cerchi e i quadrati vengono colorati e contrassegnati all'interno con delle ombre scure. Sotto alle figure è possibile inserire etichette esplicative per migliorare e ampliare la descrizione.
  • Analisi genealogica umana. Anche questo schema, simile al precedente permette di leggere in maniera semplice e dettagliata i rapporti e le relazioni tra i membri di una famiglia ed eventualmente scoprire la presenza di malattie genetiche ereditarie o anomalie. In questo caso, vengono aggiunti dei numeri romani peri indicare la generazione di appartenenza di ogni membro, utile per ricordare e memorizzare le imprese svolte dagli stessi nella loro generazione.

Possiamo quindi concludere dicendo che l'albero genealogico è una rappresentazione grafica a diagramma utilizzata sin dall'antichità e sviluppata nel corso dei secoli, fino a diventare uno strumento alla portata di tutti. Il suo utilizzo, in ambito di individui o animali, può variare dalla semplice curiosità di costruire uno schema della propria famiglia nel corso delle generazioni e ricordare i membri antichi e importanti, alla funzione medica per riconoscere la presenza di malattie genetiche ereditarie che potrebbero essere trasmesse ai membri nel corso delle generazioni. Grazie ai software online, come EdrawMax semplici e completi da utilizzare, il lavoro può essere svolto seguendo guide esplicative e con modelli per principianti o più dettagliati.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium