/ Attualità

Attualità | 17 gennaio 2023, 12:05

Tenda bis, ponte sul Rio della Cà: in corso le opere propedeutiche all'avvio dei lavori

Sul lato Francia del tunnel. Nel frattempo, annunciati ieri i nuovi collegamenti ferroviari, attivi fino al 30 aprile, tra Limone e Tenda. Sperando che arrivi la neve...

I lavori in corso in Francia

I lavori in corso in Francia

Sono giorni importanti per il Tenda, in particolare per i collegamenti, sia stradale che ferroviario. 

I lavori di scavo e rivestimento della galleria bis del Tenda, infatti, proseguono. L'ultimo aggiornamento è dello scorso 8 gennaio, quando mancavano soli 4 metri per raggiungere il confine italiano. 513 quelli mancanti sul lato francese.

Ma la vera novità riguarda i lavori fuori dal tunnel, quelli per la costruzione del ponte sul Rio della Cà, a scavalco della grande frana provocata dall'alluvione di inizio ottobre 2020.

La frana è, infatti, la causa dello stop dei collegamenti stradali con la Valle Roya. Ed è indispensabile, quindi, la costruzione del ponte progettato - 70 metri a campata unica - per superare il baratro. C'è una buona notizia: i lavori sono iniziati. Sono infatti in corso i lavori di consolidamento necessari per il prosieguo dei lavori, ossia i carotaggi per la realizzazione della paratia di micropali finalizzata a consolidare il piazzale lato Francia.

La conferma arriva anche dall'assessore ai Trasporti della Regione Marco Gabusi: "La scorsa settimana ho parlato con il commissario straordinario ingegner Prisco. Sono iniziate le opere propedeutiche per la realizzazione del ponte. I tempi sono in linea con il cronoprogramma, per cui mi auguro, come ci auguriamo tutti, che questo sia davvero l'ultimo inverno senza tunnel"

Novità, o meglio conferme, anche sul fronte collegamenti ferroviari. Sempre l'assessore Gabusi, ieri, ha infatti annunciato l'attivazione di sei coppie di treni tra Tenda e Limone, i famosi "treni della neve", che saranno in funzione dal 30 gennaio al 30 aprile.

Queste corse si aggiungono alle tre coppie già attive sull'intera tratta Cuneo-Ventimiglia.

Saranno acquistabili da domenica a sei euro a tratta.

Non saranno gratuiti, quindi, al contrario della scorsa stagione, quando se ne fece carico la Regione Piemonte. Tra andata e ritorno ci vorranno 12 euro. Ma garantiranno collegamenti piuttosto frequenti tra le due località, utili sia per i turisti e gli sciatori liguri e francesi, che per i pendolari. Sulle piste di Limone Piemonte, infatti, il 35% degli utenti arriva da quelle aree.

Questi gli orari dei treni della neve, in vendita dal prossimo 22 gennaio:

Limone 7.50 – Tende 8.24
Tende 8.40 – Limone 9.10
Limone 9.30 – Tende 10
Tende 10.20 – Limone 10.50
Limone 11.07 – Tende 11.37
Tende 11.55 – Limone 12.25
Limone 14 – Tende 14.30
Tende 14.42 – Limone 15.12
Limone 15.36 – Tende 16.06
Tende 16.18 – Limone 16.48
Limone 17 – Tende 17.30
Tende 17.54 – Limone 18.28

Il costo dell'attivazione sarà a carico della Region du sud per il 50 % del servizio. La restante parte sarà invece a carico della Regione Piemonte, attraverso l'assessorato ai Trasporti. Nei mesi scorsi l'assessore Gabusi aveva respinto l'ipotesi di contribuzione da parte del Piemonte, per mancanza di soldi. Si è arrivati, invece, ad un accordo, per provare anche a sostenere il turismo della neve, anche quest'anno, purtroppo, grande assente.

Dalla Lift, l'amministratore Antonella Zanotti ringrazia la Regione per il grande impegno a sostegno di Limone e delle sue piste. "La Francia ci ha fatto aspettare un po' per firmare; non nascondo che ero molto preoccupata. Per fortuna si è arrivati all'accordo, le navette verranno attivate e sono molto contenta. Ora manca solo qualche bella nevicata, che attendiamo con ansia".

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium