/ Curiosità

Curiosità | 28 gennaio 2023, 18:46

Bra avvolta dall’oro. La foto di Tino Gerbaldo è una miniera di emozioni

Suggestivo scatto che mette in primo piano il luogo che sta alla voce “Bra stazione di Bra”

Veduta aerea di Bra nello scatto del fotografo braidese Tino Gerbaldo

Veduta aerea di Bra nello scatto del fotografo braidese Tino Gerbaldo

Arriva ancora una volta da Tino Gerbaldo una fotografia spettacolare, legata alla bellezza di Bra.

Strade, edifici e paesaggi sembrano avvolti in una fascia dorata, proprio come in un sogno, sinonimo di luoghi preziosi e di grande fascino.

Una miniera di emozioni per una città che, venuta la sera, sembra quasi veleggiare in un luogo magico, dal momento che i colori del cielo e della terra tendono a confondersi.

Questa fusione dà vita ad una terza dimensione incantata, dove trova il suo giusto posto la stazione ferroviaria, esaltata dalla brillantezza e da potenti scie luminose.

“Bra stazione di Bra”, since 1855. Ha attraversato i decenni portando con sé mutamenti, storie, leggende e segreti. Gira e rigira si passa sempre dalla stazione.

È la prima cosa che vedono molti arrivando a Bra e per alcuni è anche l’ultima. È uno degli edifici più vecchi del tessuto urbano, meta e partenza di tante persone che ogni giorno, tra viaggi di lavoro o per tornare a casa, ci devono passare per forza di cose.

Importante, affascinante nelle cartoline d’epoca e moderna nello scatto aereo di Tino Gerbaldo, la stazione ha sempre il suo perché. E se da un viaggio intrapreso per svago o per lavoro non torni a Bra… beh, ti manca l’ultima pagina del libro.

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium