/ Attualità

Attualità | 28 febbraio 2024, 18:46

Venti Comuni della Core Zone dei Paesaggi Vitivinicoli insieme per la promozione del patrimonio paesaggistico e vitivinicolo

La presentazione nazionale del progetto avverrà a Verona il 15 aprile, in occasione del Vinitaly

Panorama Langa del Barbaresco (Archivio Ente Turismo Langhe Monferrato Roero)

Panorama Langa del Barbaresco (Archivio Ente Turismo Langhe Monferrato Roero)

Si è svolta oggi, nella storica sede delle cantine Contratto di Canelli la conferenza stampa di presentazione di “Un patrimonio da raccontare”, progetto biennale di valorizzazione turistica dei Comuni con sito Unesco patrocinato dal Ministero del Turismo.

L’iniziativa prevede 20 Comuni della Core Zone dei Paesaggi Vitivinicoli - Agliano Terme, Barbaresco, Barolo, Calosso, Castelnuovo Calcea, Castiglione Falletto, Diano d'Alba, Frassinello Monferrato, Grinzane Cavour, La Morra, Monforte d'Alba, Neive, Nizza Monferrato, Novello, Rosignano Monferrato, Santo Stefano Belbo, Serralunga d'Alba, Vaglio Serra, Vignale Monferrato - uniti in partenariato, con capofila il Comune di Canelli, per sviluppare azioni di valorizzazione e promozione del patrimonio paesaggistico e vitivinicolo attraverso uno stile di comunicazione innovativo ed efficace.

A supporto e coordinamento delle attività, le due ATL territoriali di riferimento: Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Alexala.

L’obiettivo di “Un Patrimonio da raccontare” è l’implementazione dell’offerta turistica dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato attraverso il miglioramento della fruibilità e dell’accessibilità culturale del prodotto turistico.

Sono 4 gli interventi previsti dal progetto, da svolgersi nel 2024 e nel 2025:

  • Implementazione dei portali di destinazione turistica

  • Valorizzazione e comunicazione innovativa del patrimonio enoturistico

  • Miglioramento sistema di prenotazione per visite in cantina

  • Nuove iniziative di promozione e comunicazione del sito UNESCO

Le azioni nel dettaglio:

Implementazione dei portali di destinazione turistica dei territori coinvolti, ATL Langhe Monferrato Roero – www.visitlmr.it e ATL Alexala – www.alexala.it. Il racconto del territorio sarà arricchito dalle parole di tre diverse tipologie di narratori, (un “Boomer”, un influencer e un TikToker) con l’utilizzo di linguaggi diversi per i vari target di età dell’utenza.


Valorizzazione e comunicazione innovativa del patrimonio enoturistico attraverso l’analisi e l’attuazione di best practices mondiali. Sono previste iniziative di avvicinamento all’edizione 2024 del Food & Wine Tourism Forum (www.foodwinetourismforum.it), attraverso l’organizzazione di incontri in stile World Café da svolgersi a partire dalla primavera 2024 su casi di eccellenza di comunicazione del patrimonio vitivinicolo.


Miglioramento sistema di prenotazione visite in cantina

Sul territorio è attivo da anni Piemonte On Wine (www.piemonteonwine.it), un servizio che agevola il contatto tra enoturista e cantina, attivo in Langhe Monferrato Roero.

Le azioni da sviluppare:

• Digitalizzazione di experiences legate all’enoturismo

• Creazione di un sistema di assistenza durante l’esperienza

• Creazione di un sistema di raccolta feed-back post-esperienza


Nuove iniziative di promozione e comunicazione del sito UNESCO

Organizzazione di una Borsa del Turismo territoriale rivolta ai tour operator, ai buyer e alle imprese turistiche dei principali mercati (Germania, Nord Europa, Svizzera, Francia, UK, Nord America) che porterà all’ideazione di fam trip, educational tour e press tour sul territorio

e che coinvolgerà influencer, blogger e altri soggetti protagonisti della comunicazione

digitale (es. TikToker).

Inoltre, si realizzeranno campagne marketing e comunicazione online (social media, testate online, adv, campagne SEO) contenuti mirate a stimolare l’interesse verso la destinazione, in particolare verso le nuove iniziative sviluppate dagli operatori del territorio.

Nel corso della conferenza stampa a Canelli, il direttore dell’Associazione Paesaggi Vitivinicoli UNESCO, Bruno Bertero, ha annunciato che il prossimo 15 aprile, a Verona, in concomitanza con il Vinitaly, nella Biblioteca Capitolare di Verona, verrà ufficialmente presentato il calendario delle iniziative previste nell’ambito del Decennale UNESCO.


Paolo Lanzavecchia, Sindaco di Canelli

Un prestigio aver aperto la conferenza stampa organizzata dall’ATL Langhe Monferrato e Roero e Alexala, a cui va il mio ringraziamento, nel luogo dov’è nata l’dea della candidatura al riconoscimento Unesco. Dalla Città di Canelli, grazie ad illuminati imprenditori, è nato l’impulso che ha dato vita al lungo percorso che ha portato nel 2014 alla nascita del 50° sito Unesco. Per Canelli essere capo fila del progetto “Un Patrimonio da Raccontare” è un onere ed un onore che l’Amministrazione porterà avanti con diligenza nell’interesse proprio e degli altri 19 comuni coinvolti, aderenti all’Associazione Paesaggi Vitivinicoli Langhe Roero e Monferrato a cui va un sentito ringraziamento per il supporto”.


Giovanni Bocchino, Vicesindaco di Canelli con delega alla Cultura e al Turismo

Il Vicesindaco Giovanni Bocchino, con delega alla Cultura e al Turismo: “Mi unisco ai ringraziamenti alle Atl presenti e all’Associazione Paesaggi Vitivinicoli Langhe Roero e Monferrato per l’organizzazione dell’evento. Unitamente agli uffici preposti del Comune di Canelli seguirò personalmente il progetto nei quattro interventi programmati per un totale investimento pari € 396.213,16 dedicati alla narrazione dei paesaggi vitivinicoli, al patrimonio enoturistico e alla promozione e comunicazione del sito”.


Marco Lanza, direttore ATL Alexala

Un patrimonio da raccontare, è questa la sfida che il nostro progetto ha intrapreso in modo forte e completo: come ATL abbiamo avuto il compito di capire quali fossero le azioni più significative per valorizzare non il singolo Comune, ma il territorio nella sua totalità. Ecco il motivo per cui si è deciso di investire nella comunicazione e nella promozione, che sono assi strategici importanti, declinando il lavoro su quattro tipologie di azioni che vedranno impegnati i diversi team di professionisti di settore. Le ATL faranno poi da coordinatori del progetto, insieme al Comune capofila.

Siamo molto soddisfatti, perché si tratta di un progetto biennale che vede le nostre ATL collaborare sul tema dell’enoturismo, sia dal punto di vista dell’esperienza che del racconto innovativo del territorio, per comunicarlo in modo ottimale e continuare ad affermarlo implementando i due siti di destinazione (www.visitlmr.it) e (www.alexala.it) con contenuti di assoluto pregio.


Mariano Rabino, presidente Ente Turismo Langhe Monferrato Roero

Da più di 10 anni il servizio Piemonte On Wine unisce le due ATL sotto il segno dell’enoturismo, prodotto fondamentale per l’economia turistica e culturale del nostro territorio. Come presidente di Ente Turismo, mi preme evidenziare la stretta collaborazione tra Alessandria e Langhe Monferrato Roero in progetti legati alla promozione del tartufo nero (Tutte le stagioni del tartufo) e all’arte (Panorama Monferrato 2024).

In “Un patrimonio da raccontare” Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Alexala sono “enti strumentali”, ovvero i soggetti attuatori delle azioni e degli interventi previsti dal bando, al servizio dei 20 Comuni riuniti nel partenariato.

Non da ultimo, vi è il grande impegno da parte delle due ATL per la valorizzazione e la promozione dei Paesaggi Vitivinicoli UNESCO, nell’anno del decennale della nomina. Una grande opportunità di crescita che in dieci anni ha fatto segnare il +30% di arrivi e presenze. Ovviamente la nostra ambizione non è la crescita esponenziale dei numeri nel corso degli anni, ma la qualità del turismo e del turista che cerca Langhe Monferrato Roero, in un’ottica di sostenibilità economica, ambientale ed etica.”


Giovanna Quaglia, presidente Associazione Paesaggi Vitivinicoli

L’Associazione è impegnata in queste settimane a mettere in rete tante iniziative e progetti sul territorio, e il progetto di valorizzazione di 20 Comuni core zone UNESCO “Un patrimonio da raccontare” che si presenta oggi è in linea con le nostre attività. L’ente che presiedo ha infatti il compito di tutelare e valorizzare il patrimonio dei nostri splendidi paesaggi vitivinicoli frutto dell’instancabile lavoro dell’uomo e della positiva interazione di quest’ultimo con la natura.

Per me, che sono astigiana, celebrare Canelli e le sue cattedrali sotterranee vuol dire rivivere gli inizi di questo riconoscimento che quest’anno celebra i 10 anni dall’iscrizione del sito “I paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato” nella Lista del Patrimonio Mondiale. La dorsale forte delle attività dell’Associazione quest’anno si concentra infatti su un fitto calendario di eventi diffusi su tutto il territorio, per il quale sono in arrivo molte novità progettuali, di comunicazione e disseminazione al servizio della comunità, a partire dalla prossima conferenza stampa il 15 aprile nel contesto del Vinitaly a Verona.”

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium