/ Attualità

Attualità | 22 maggio 2024, 09:58

A Demonte si inaugura la mostra “Sinfonia nella Natura"

Sculture e fotografie di Cristina Andries, Cristiano Lavalle e Aldo Galliano, a palazzo Borelli

Ph_Cristiano Lavalle

Ph_Cristiano Lavalle

Sabato 1° giugno in palazzo Borelli a Demonte, si inaugura la seconda delle tre mostre dedicate al sogno - inconscio.

Dopo “il sogno Parigino” a casa Francotto a Busca, Cristina Andries, Cristiano Lavalle e Aldo Galliano, presentano l’ evento artistico “Sinfonia nella Natura.”

La musica è strettamente legata all’inconscio. La suggestione, quale elemento onirico incarnato dalla musica, può portare l’individuo ad una trasformazione nella percezione della vita e nell’esistenza stessa.

La musica è una via di accesso all’inconscio, provoca emozioni, aiuta l’immaginazione, modifica gli stati d’animo e commuove. Nessuna spiegazione verbale potrà mai sostituire la magia della musica; come l’inconscio che si trasmette attraverso immagini. Non significa che la musica sia volatile, vaga, al contrario. 

Il compositore tedesco Felix Mendelssohn scrisse“La musica è non troppo imprecisa, ma troppo precisa perché i pensieri che evoca possano essere espressi in parole.” E fu proprio così, quando nel 1830, il compositore visitò le grotte Fingal nelle isole ibridi in Scozia, scrisse alla sorella Fanny, anch’essa musicista, una lettera.

In questa missiva descrive lo spettacolo naturale, al quale ha assistito. Non trovando però le parole adeguate, le manda otto battute musicali con un commento: “ davanti a quello spettacolo mi sono sentito così.” 

Gli artisti Cristiano Lavalle e Aldo Galliano, con le proprie immagini, hanno catturato la luce, il sole, la neve, la brezza del vento e la freschezza dell’acqua.

Cristina Andries, con la sua installazione scultorea rappresentante un monumentale albero in salice che, utilizzando l’eleganza dei suoi rami, accompagna delle sculture in legno che riproducono elementi della natura in una armoniosa danza ottocentesca.

A tradurre in suoni le immagini fotografiche e le sculture in legno, sarà, nel salone d’ onore di Palazzo Borelli, un quintetto d’ ottoni composto dai Maestri: Michele Verra - tromba, Domenico Cera - tromba, Marco Viale - trombone, Roberto Colombano - corno e Giovanni Forti basso tuba.

c.s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium