/ Politica

Politica | 11 giugno 2024, 15:19

Con più di 8 mila preferenze, Marco Gallo è pronto a rivendicare un assessorato in Regione

Un risultato andato ben oltre le aspettative e che è pronto a far valere. "Ogni ragionamento al momento è prematuro". Gallo dedica la vittoria al papà, scomparso a gennaio 2023

Con più di 8 mila preferenze, Marco Gallo è pronto a rivendicare un assessorato in Regione

Un successo e un risultato che dedica al papà, Bruno Gallo. "E' sempre stato il mio più accanito sostenitore", afferma Marco Gallo, che approda in consiglio regionale forte di 8.347 mila preferenze personali con la lista "Cirio presidente". E' lui il più votato della Granda.

"Un risultato che va oltre le aspettative e che premia quanto fatto a Busca in vent'anni e una squadra importante, che ha lavorato bene in tutta la provincia", evidenzia all'indomani dello strepitoso successo personale ottenuto.

La sua campagna elettorale è iniziata prestissimo: a settembre il suo volto campeggiava sui muri del capoluogo e di tanti paesi.

Per alcuni una mossa azzardata, una campagna iniziata decisamente presto. Ma che lo ha invece ripagato al punto che, non lo nasconde, un assessorato se lo aspetta. La Sanità? "Ci vorranno settimane prima che si delineino i ruoli, ma il mio risultato qualche riflessione la merita. Tutta la lista ha ottenuto un risultato straordinario. Ma i miei voti credo debbano andare nella direzione di un ruolo importante".

Sarà un interlocutore attento e disponibile, pronto a lavorare per la Granda, così come spera che possano fare gli altri eletti della provincia, che definisce "persone capaci, che sapranno rappresentare bene il territorio".

Tantissimi i messaggi di congratulazioni ricevuti, centinaia. "Quella di ieri è stata una giornata bellissima, piena di attestazioni di stima e felicitazioni da parte delle persone care e di tanti amici. Grande la gioia anche per l'elezione di Ezio Donadio a Busca, un altro risultato che lo riempie di soddisfazione, perché all'insegna della continuità dei suoi due mandati da sindaco".

C'erano tutte le ragioni, ieri, per ben più di un brindisi. Che non c'è stato. "Ammetto che non abbiamo nemmeno aperto una bottiglia. Eravamo tutti stanchissimi, è stato un periodo di grande impegno e fatica. Il risultato ci ripaga di tutto. Ringrazio chi ha lavorato con me e mi ha aiutato in questo bellissimo percorso. Da oggi ne inizia uno nuovo".

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium