/ Attualità

Attualità | 10 febbraio 2013, 09:03

Così a Saluzzo la Giornata Mondiale della Guida Turistica: tre giorni di visite gratuite

Sabato 16 allo splendido centro storico cittadino, domenica 17 alle cappelle affrescate di Castellar, Pagno e Piasco, domenica 24 al Castello della Manta

La Saluzzo storica, all'imbrunirer, con il Monviso a guardare dall'altro (immagine tratta da www.borghiautenticiditalia.org)

La Saluzzo storica, all'imbrunirer, con il Monviso a guardare dall'altro (immagine tratta da www.borghiautenticiditalia.org)

Ricorre il prossimo 21 febbraio la Giornata internazionale della Guida Turistica, istituita a partire dal 1990 dalla WFTGA (World Federation of Tourist Guide Associations) e promossa in Italia dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche. Da 24 anni l’iniziativa ha come obiettivo principale quello di valorizzare la professionalità delle guide turistiche, quotidianamente impegnate a presentare a visitatori di tutto il mondo il ricco patrimonio del territorio italiano. In Italia la conduzione di visite guidate è compito esclusivo di guide abilitate per una o più province o regioni italiane. Ma anche quello di attirare l’attenzione di enti pubblici, organi di stampa e cittadini sull’importanza della figura professionale della guida turistica e sulla sua opera di divulgazione culturale e promozione del territorio.

In quest’occasione, le guide turistiche “regaleranno” un po’ del loro tempo e della loro competenza accompagnando turisti e cittadini in visite gratuite. Le iniziative, in giro per tutta l’Italia, si svolgeranno dal 16 al 24 febbraio. Anche nel Saluzzese le guide turistiche, che operano da molti anni sul territorio, aderiranno alla manifestazione e proporranno gratuitamente, nei giorni 16, 17 e 24 febbraio 2013, una serie di itinerari per permettere agli appassionati di conoscere alcuni tesori della zona, scoprendone la storia, l’arte, le tradizioni e le curiosità. L’invito è rivolto a tutti ed in particolare a coloro che pur essendo della zona per nascita o per residenza non conoscono tanti angoli nascosti del territorio. Questo il programma.

Sabato 16 febbraio

Saluzzo Medioevale. Alla scoperta della città antica. Visita guidata alla scoperta del borgo medioevale della città, con i suoi edifici tre e quattrocenteschi che testimoniano la ricchezza economica e culturale della capitale del marchesato saluzzese. Appuntamento alle 15 e alle 16 in piazza Castello

Domenica 17 febbraio

Castellar e Pagno. I tesori affrescati della valle Bronda. A Castellar, nascosta tra i filari, la graziosa cappella campestre di S. Ponzio custodisce gli affreschi quattrocenteschi attribuiti a Pietro da Saluzzo. Risalendo un po’ la valle, fuori dell’abitato di Pagno, si visiterà l’abbazia di S. Pietro e Colombano, con la sua cripta romanica ed i suoi affreschi quattrocenteschi. Appuntamento alle 15 presso la Cappella di S. Ponzio (Castellar) e visita, e alle 16.30 presso l’Antica Parrocchiale di S. Colombano (Pagno) e visita.

Piasco. Visita agli affreschi nascosti di Pietro da Saluzzo. Nel piccolo paese della bassa Valle Varaita si andrà alla scoperta del fervore pittorico quattrocentesco di Pietro da Saluzzo ancor oggi visibile nell’affresco appena restaurato nella Chiesa Madonna del Carmine, e nella Cappella campestre di S. Anna. Per finire, visita esterna all’antica cappella di S. Rocco (1534). Appuntamento alle 10.30 presso la Chiesa Madonna del Carmine, via Enrico Wild.

Domenica 24 febbraio

Castello della Manta. Le pitture tardogotiche e manieristiche del castello. Visita guidata ai meravigliosi cicli di affreschi tardogotici e manieristi, conservati nelle sale di rappresentanza del Maniero. Costo del biglietto d’ingresso al Castello € 6,00, la visita guidata è gratuita. Appuntamento alle 15 e alle 16 presso il Castello della Manta.

Per tutte le visite è consigliata la prenotazione presso lo IAT Ufficio Turistico: 0175.46710, e-mail iat@comune.saluzzocn.it.

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium