/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 12 luglio 2018, 07:45

Nuovi alloggi e tratti porticati: presentata il nuovo assetto della zona ex-IPI di Cuneo

La riqualificazione, che comprende anche il giardino “Don Stoppa” e il piazzale Cavalieri, vedrà coinvolta la Provincia e la societa Martes; con la firma della convenzione, il piazzale diventerà di proprietà del comune

I lavori della commissione consiliare riunitasi ieri sera

Quale assetto prenderanno, nel futuro prossimo della città di Cuneo, piazzale Cavalieri di Vittorio Veneto, il giardino Don Stoppa e l’ex-IPI? Questo è stato l’argomento di discussione della riunione di ieri sera (11 luglio) della II^ Commissione consiliare.

A introdurre il PEC in oggetto, l’assessore Luca Serale: “I tre elementi all’ordine del giorno si toccano da vicino e vengono dibattuti e discussi da tempo. Dopo aver assistito a diverse varianti di regolazione, questa sera presentiamo il PEC del 13 dicembre dell’anno scorso, che consegna tre risposte concrete: il passaggio alla proprietà pubblica del piazzale, la realizzazione di un importante intervento di riqualificazione urbanistica e la conferma di non costruzione sui giardini.

Secondo l’ingegnere Elena Lovera, presente alla commissione, il perimentro comprende le tre intere aree oggetto dell’ordine del giorno con la relativa viabilità locale.

Provincia di Cuneo e Martes hanno previsto, accordandosi privatamente, per la demolizione dell’ex-IPI e la costruzione di un nuovo fabbricato di 6 piani più alto con forma “a C” costituito da due sezioni collegate: una in capo alla Provincia (di 5100 metri quadri) e una alla Martes (2100 metri quadri), per un totale costruito di 7200 metri quadri di superficie.

Il comparto di competenza della Martes sarà interamente residenziale, mentre quello della Provincia avrà un uso commerciale al piano terreno, e residenziale dal primo piano sino all’attico. Ci saranno anche due piani interrati di rimessa auto.

Prevista anche la costruzione di due sezioni di portici di 5 metri di larghezza, su via XX Settembre e via Monte Zovetto, e di un percorso pedonale - arredato e illuminato - di 3 metri di lunghezza tra via Quintino Sella e via Monte Zovetto. Troverà posto in quell’area anche una cabina dell’ENEL.

Si prevede la realizzazione dei due comparti in tempi ben diversi, a fronte di un’unitarietà di attuazione generale; la Provincia infatti metterà a bando il suo intervento, mentre la Martes lo realizzerà personalmente.

Informazioni non trascurabili: con la firma della convenzione tra privati e comune, quest'ultimo diventerà proprietario del piazzale, e si attesteranno su circa 610mila euro gli oneri di urbanizzazione che entreranno nelle casse dell’amministrazione.

Simone Giraudi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore