/ Attualità

Attualità | 03 maggio 2017, 07:30

Garessio, post alluvione: il Comune ordina la rimozione di piante e arbusti sradicati o inclinati

Il provvedimento riguarda quelli presenti nel tratto fluviale compreso fra località Gravera e lo stabilimento "Huvepharma", in quanto potrebbero determinare una situazione di pericolo in caso di nuovi eventi meteorologici di particolare intensità

Garessio, post alluvione: il Comune ordina la rimozione di piante e arbusti sradicati o inclinati

Il Comune di Garessio ha emanato un'ordinanza che obbliga i proprietari dei terreni in alveo o confinanti con il fiume Tanaro (nel tratto compreso fra località Gravera e lo stabilimento "Huvepharma") all'esecuzione entro il 19 maggio del taglio e dello sgombero della vegetazione e delle piante, in stato deperiente e non, sradicate, stroncate o inclinate dall'alluvione di novembre, la cui caduta potrebbe impedire il regolare deflusso delle acque, a una distanza di circa 10 metri dal letto del fiume.

"Tali opere - si legge nel documento - sono urgenti e indifferibili e rivestono carattere di pubblica utilità ed incolumità, in quanto l'intervento determinerà una situazione di maggior sicurezza anche in caso di eventi meteorici di particolare intensità e la limitazione del trasporto a valle del materiale legnoso, riducendo, inoltre, il rischio di danno alle strutture e alle infrastrutture esistenti".

Inoltre, "nel caso di inerzia dei proprietari, gli enti preposti provvederanno all'esecuzione dei lavori oggetto della presente ordinanza e il materiale legnoso ricavato verrà asportato e smaltito a parziale compenso delle opere eseguite".

 

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium