/ Politica

Politica | 26 marzo 2018, 15:15

Fusioni in Val Bronda, Secco: “Opportunità di sopravvivenza in tempi sempre più scuri per le piccole realtà”

Abbiamo chiesto al primo cittadino di Brondello un commento sul tema delle fusioni, alla luce anche della proposta che Castellar ha avanzato a Saluzzo

Flavio Secco, sindaco di Brondello

Flavio Secco, sindaco di Brondello

Al momento non posso che constatare lo stato dei fatti e delle proposte palesate pubblicamente”.

Commenta così Flavio Secco, sindaco di Brondello, l’ipotizzata fusione tra Castellar e Saluzzo.

L’argomento, nei giorni scorsi, ha suscitato le reazioni degli Amministratori comunali di Pagno (“Politiche di Valle si sono state messe in un cassetto per una motivazione che ci sfugge”), oltre che a far parlare di sé nei tre comuni della Val Bronda.

Dopo aver ospitato le riflessioni di Gabriele Donalisio, insieme all’intero Consiglio comunale di Pagno, abbiamo interpellato oggi il primo cittadino di Brondello.

É in programma un incontro tra le parti – ci ha detto Secco - dal quale sicuramente emergerà qualche elemento, non per ultimo gli equilibri tra cui la scuola di valle e i servizi, che vedo prioritari.

Chiaro che il tema di fusioni, oltre i gossip del momento, dovrà rappresentare un’opportunità di sopravvivenza, in tempi sempre più scuri per le piccole realtà”.

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium