/ Eventi

Eventi | 07 ottobre 2019, 18:00

“Luca e questo libro mi hanno portato in giro per l’Italia": compie un anno "Portami lassù" di mamma Cristina Giordana

Il libro racconta la storia del figlio Luca Borgoni, strappato alla vita l’8 luglio del 2017 da un incidente sul Cervino. Circa 40 le presentazioni, tante nella provincia di Cuneo, la prima in assoluto è stata quella del 28 ottobre dello scorso anno all’Outdoor Festival. Venerdì 11 ottobre appuntamento nella biblioteca di Borgo San Dalmazzo

“Luca e questo libro mi hanno portato in giro per l’Italia": compie un anno "Portami lassù" di mamma Cristina Giordana

A quasi un anno dall’uscita del libro di Cristina Giordana “Portami Lassù” (edito da Mondadori) non si spegne il successo e il grande affetto che il pubblico sta dimostrando a questa mamma straordinaria.

Bilancio assolutamente positivo per Cristina che ha portato in tutta Italia il messaggio di luce e speranza del figlio Luca Borgoni, strappato alla vita l’8 luglio del 2017 da un incidente sul Cervino. Una storia scritta in prima persona proprio da Luca, scomparso a soli 22 anni, che contiene una tale energia da non esaurirsi mai e da rimanere viva anche mesi dopo aver letto il libro.

Circa 40 le presentazioni, tante nella provincia di Cuneo, la prima in assoluto è stata quella del 28 ottobre dello scorso anno all’Outdoor Festival. La professoressa cuneese è stata invitata in tutto il Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Lombardia per arrivare fino alle Dolomiti. Inoltre è stata ospite di molte trasmissioni televisive e radiofoniche sia nazionali che locali.

E dopo questo lungo tour si torna in provincia di Cuneo venerdì prossimo, 11 ottobre, nella biblioteca Anna Frank di Borgo San Dalmazzo dove l’autrice dialogherà proprio con il sindaco Gian Paolo Beretta accompagnata dalle note soavi dell’arpista Valentina Meinero. L’appuntamento è alle 20,45

“Luca e questo libro mi hanno portato in giro per l’Italia dove ho conosciuto tante persone straordinarie ed è stato più quello che ho ricevuto che ciò che ho dato – ci racconta Cristina -. Non mi sarei mai aspettata un successo simile, ma del resto Luca ha compiuto e continua a compiere imprese straordinarie per me, suo padre Vittorio e sua sorella Giulia”.

“Ogni presentazione è unica ed è una coccola per il nostro cuore. Gli abbracci della gente, gli sguardi intensi rivolti dritti alla nostra anima sono quello di cui, credo, ogni persona abbia bisogno nel momento in cui si trova a dover affrontare il tema della morte che è quello che fa più paura ad ognuno di noi. E’ stato molto importante sentirsi abbracciati, anche solo idealmente, da chi ci stava vicino mentre parlavamo di Luca”.


Barbara Pasqua

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium