/ Attualità

Attualità | 03 settembre 2020, 13:09

Savigliano, troppi parcheggi blu? Gioffreda (Savigliano 2.0): “Se ne dovrebbero lasciare di più per i residenti”

Dal 1° ottobre posteggi a pagamento in piazza Schiaparelli e in corso Marconi. Aumentati i posteggi per gli invalidi e prevista la prosecuzione della pista ciclabile in via Ospedali

Savigliano, troppi parcheggi blu? Gioffreda (Savigliano 2.0): “Se ne dovrebbero lasciare di più per i residenti”

A partire dal 1° ottobre altri parcheggi in piazza Schiaparelli (88 in tutto), corso Nazario Sauro (22 circa), corso Marconi (23), piazza Sperino (35) e via Ospedali (14), area ex Fava, a Savigliano diventeranno a pagamento. 

In questo modo l’amministrazione mira a garantire un maggiore ricambio degli stalli di sosta e di conseguenza una riduzione dell’inquinamento ambientale in seguito alla facilità di reperire in ogni momento posti di parcheggio, senza costringere gli automobili a compiere più passaggi nella stessa zona alla ricerca di un posto. Inoltre, aumentando la possibilità di trovare parcheggio, l’obiettivo sarà anche quello di migliorare la vivibilità urbana della città insieme all’estensione della pista ciclabile che garantirà una maggiore sicurezza dei ciclisti. 

L’ordinanza emessa in seguito alla delibera di Giunta, prevede infatti la prosecuzione della pista ciclabile nel tratto di via Ospedali sul lato est, quello compreso tra l’ingresso dell’ospedale e via Chianoc. 

Infine, nelle stesse vie sono stati istituiti nuovi parcheggi riservati agli invalidi (due in piazza Schiaparelli, uno in corso Nazario Sauro, due in piazza Sperino e corso Marco e uno in via Ospedali). 

A gestire il pagamento dei parcheggi blu sarà sempre l’ente Gestopark. Le tariffe in piazza Schiaparelli e corso Nazario Sauro resteranno quelle del resto del centro città, mentre per le altre restano valide quelle della zone ospedali. 

Oltre ai mezzi di soccorso, quelli utilizzati da personale sanitario, dai portatori di disabilità e ai veicoli che svolgono un servizio pubblico, sono esentati dal pagamento della sosta le auto 100% elettriche.  

La decisione ha già generato alcune polemiche. Contrario a questa decisione anche il consigliere di minoranza Tommaso Gioffreda (Savigliano 2.0) che già in passato era intervenuto sulla quesitone dei parcheggi blu in piazza Schiaparelli, quando la polemica aveva portato alla creazione di un tavolo tecnico. 

“A ottobre 2018 avevamo presentato un documento in cui si chiariva dove e come dovevano essere realizzati i parcheggi blu e non si parlava di piazza Schiaparelli”. Nel documento si suggeriva in quella zona di realizzare invece i parcheggi su via Sauro ai lati dell’ufficio postale e di fronte alla banca Cr Asti. In piazza Schiaparelli, il tavolo tecnico proponeva invece di inserire il divieto di sosta per camper e autocarri. 

Il consigliere di opposizione si trova quindi in forte disaccordo con le scelte della Giunta, in particolare per i parcheggi di fronte alla stazione in corso Marconi: “Non sono d’accordo, dovrebbero almeno essere bianchi per i residenti visto che la maggior parte dei posti sono occupati da chi viene da fuori. Se fossero a pagamento solo per loro, allora a quel punto prenderebbero i mezzi pubblici o pagherebbero il posteggio. Non sono d’accordo nemmeno sulla quantità dei parcheggi a pagamento, soprattutto non sono d’accordo con una delibera di giunta fatta a metà agosto. La mia posizione resta quella emersa dal tavolo tecnico”.  

cgallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium