/ Attualità

Attualità | 27 settembre 2020, 18:30

Codogno ringrazia i militari di Fossano per l’instancabile operato durante i mesi più duri dell’emergenza Covid-19

Solenne cerimonia del Rotary Club. Presente il Capitano Matteo Scipioni, Ufficiale Medico dell’Esercito Italiano, effettivo al 32° Reggimento Genio Guastatori. Fin dai primi giorni della pandemia, la Brigata Alpina “Taurinense” è stata impiegata con i suoi reparti a supporto della collettività

La consegna dell'attestato, a Codogno

La consegna dell'attestato, a Codogno

Con una solenne cerimonia, il Rotary Club di Codogno ha premiato il personale – civile e militare - che ha instancabilmente operato nel lodigiano nelle settimane in cui la pandemia era al suo apice.

Tra di loro, anche il Capitano Matteo Scipioni, Ufficiale Medico dell’Esercito Italiano, effettivo al 32° Reggimento Genio Guastatori di Fossano, che fin dai primi giorni dell’emergenza è stato inviato in una delle aree più colpite dal virus, unitamente a decine di medici e infermieri militari, così come disposto dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

In particolare, il Capitano Scipioni ha avuto il compito di sostituire i medici di base della zona di Lodi, Codogno, Casalpusterlengo e Somaglia, malati o deceduti. A questo già gravoso impegno, si era aggiunta la cura dei degenti di alcune RSA della zona.

Fin dai primi giorni della fase emergenziale della pandemia da Covid 19, la Brigata Alpina “Taurinense” è stata impiegata con i suoi reparti a supporto della collettività: dal trasporto e distribuzione dei DPI all’impiego di medici e ambulanze militari nelle zone maggiormente colpite dal virus, dalla sanificazione delle RSA alla costante presenza di Ufficiali di collegamento presso le Unità di Crisi regionali. Uno sforzo comune che si è unito a quello di tutta la Nazione.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium