/ Cronaca

Cronaca | 23 ottobre 2020, 13:35

"Prevenzione: è questa la linea che seguirò come nuovo questore di Cuneo"

Così Nicola Parisi, che succede a Emanuele Ricifari alla guida della questura di Cuneo

"Prevenzione: è questa la linea che seguirò come nuovo questore di Cuneo"

Dallo scorso 22 ottobre la provincia di Cuneo ha un nuovo questore, Nicola Parisi, 60 anni, calabrese di nascita.

Ha rpeso il posto di Emanuele Ricifari, trasferito a Caltanissetta. 

Parisi, fino a febbraio 2020 questore di Biella, negli ultimi mesi ha diretto la Polizia di frontiera della Lombardia, la zona II, in particolare negli scali aeroportuali e, per quanto riguarda i confini terrestri, nella zona di confine con la Svizzera.

Una parentesi diversa in una vita passata nelle questure del Nord Italia, tra Alessandria, dove risiede assieme alla moglie e a una figlia di 24 anni, Genova (dove è stato per due volte, prima come dirigente dell'ufficio immigrazione e poi come questore vicario), ancora Novara, Bergamo, due parentesi a Roma e poi, la prima volta da questore, a Biella, dove è rimasto per quasi tre anni.

"Non potevo fare scelta migliore", ha detto riferendosi al nuovo incarico a Cuneo. "Ricifari, che conosco dal 1988 e con cui sono sempre stato in contatto, mi ha consegnato una Questura molto performante e una città con una popolazione collaborativa", ha detto stamattina 23 ottobre presentandosi agli organi di stampa.

C'è, da parte sua, la consapevolezza di dover affrontare i problemi e le difficoltà di controllare un territorio molto vasto, una provincia di confine. "In questi primi due giorni ho incontrato i comandanti dell'Arma e della Guardai di Finanza, con cui auspico la più proficua collaborazione. Stamattina ho incontrato il sindaco della città. E poi l'incontro con i dirigenti e con quelli che saranno i miei collaboratori.A tutti loro ho chiesto una cosa sola: lealtà".

Per quanto riguarda l'attività di Polizia e l'indirizzo che darà ai suoi uomini, ha dato una chiara indicazione: "La linea che preferisco è quella dell'attività preventiva. Alla lunga è la più pagante".

Barbara Simonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium