ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 29 ottobre 2020, 09:49

Il sindaco Tallone ai fossanesi: "Non create assembramenti nei cimiteri". Ai bambini: "Rinunciate a dolcetto o scherzetto"

Poi annuncia che sono state rimosse le macerie della tangenziale dall'area adiacente il cimitero. Lì sorgeranno parcheggi

Il sindaco Tallone ai fossanesi: "Non create assembramenti nei cimiteri". Ai bambini: "Rinunciate a dolcetto o scherzetto"

"Ricordare i nostri cari non è solo un diritto ma anche un dovere. In quest'anno così difficile e anomalo mi pare doveroso lanciare un appello a tutta la cittadinanza: cerchiamo di non creare assembramenti ai cimiteri, di limitare il tempo in cui stiamo accanto ai nostri cari defunti in modo tale che ci possa essere una maggiore rotazione di persone e non dimenticate di indossare sempre la mascherina in modo corretto".

E' l'invito del sindaco di Fossano Dario Tallone ai suoi concittadini.

Il cimitero sarà presidiato dalla Protezione Civile oltre che dalle Forze dell'ordine "che ringrazio come al solito per il prezioso e fondamentale contributo; a proposito di cimitero cittadino, finalmente dopo anni sono state sgomberate le macerie della tangenziale che erano state poste sotto sequestro, questa è un'importante notizia perché ci permettere di sistemare l'area e creare in tempo zero nuovi posteggi per l'ingresso posteriore del Cimitero. In accordo con Sua Eccellenza il Vescovo Delbosco ho ritenuto, così come tutte le altre principali città della Provincia, di non celebrare funzioni religiose nei cimiteri proprio per evitare problemi di assembramenti agli ingressi, scelta non di certo facile ma doverosa anche in ottemperanza delle misure del Governo che vieta gli assembramenti".

Un appello ai più piccoli e ai ragazzi, che ogni anno il 31 ottobre festeggiano Halloween con il tradizionale "Dolcetto o scherzetto" per le vie della città: "con la salute non si scherza, cercate di fare anche voi un sacrificio rinunciando a quest'usanza in modo da preservare la salute pubblica e sopratutto quella dei vostri cari. Nonni, genitori, zii sono tra le persone più a rischio contagio, volete bene a loro cercate quindi di pensare alla loro salute e limitare quanto più possibile gli spostamenti e i contatti con soggetti estranei. Vi assicuro che se farete questo sforzo fra un anno festeggeremo tutti assieme questa ricorrenza".

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium