/ Attualità

Attualità | 08 dicembre 2020, 13:42

Primo giorno di "cashback" di Stato, ma l'app IO non funziona e i negozianti cuneesi non sarebbero pronti

I download dell'app si attestano a livello nazionale intorno ai 7 milioni, con 6.000 accessi al secondo nella sola giornata di ieri secondo fonti di Palazzo Chigi. Ma molti negozi, ci segnalano, non sono pronti. Alcuni non sarebbero a conoscenza della restituzione del 10% fino a un totale di 150 euro che parte oggi e sarà valida fino al 31 dicembre

Arturo Rey - Unsplash

Arturo Rey - Unsplash

Oggi, 8 dicembre, festa dell'Immacolata e, storicamente, il giorno in cui tradizionalmente comincia lo shopping natalizio: quest'anno coincide con la partenza del "cashback" di Stato.

Consiste nella misura presentata dal presidente Giuseppe Conte a reti unificate durante l'esposizione del "Dpcm di Natale". 

Si tratta delle versione "extra" (e anticipata) del piano Italia Cashless che intende - per farla breve - con una "restituzione" del 10% fino a un totale di 150 euro della spesa al consumatore incentivare l'utilizzo di metodi di pagamento digitali e tracciabili. 

L'iniziativa sarebbe dovuta entrare a regime a gennaio, ma si è voluto giocare d'anticipo anche per incentivare la spesa nel periodo natalizio verso esercizi le cui economie sono state compromesse dalle restrizioni legate alla pandemia in atto.

Il rimborso massimo per ogni singola transazione è di 15 euro facendo almeno 10 acquisti in un arco di tempo che va dall'8 al 31 dicembre. Si può utilizzare su tutti gli acquisti in modalità elettronica su esercizi possessori di Pos, ma non si può ottenere il cashback su acquisti online.

La restituzione verrà accreditata nei primi mesi del 2021 tramite bonifico, con le credenziali inserite sull’app IO, 'app di PagoPA che è già stata usata per erogare il bonus vacanze, autenticandosi tramite SPID.

Ed è proprio sulla funzione dell'app di stato che molti lettori ci hanno segnalato malfunzionamenti nel primo giorno di attivazione.

I problemi riguardano rallentamenti e problemi di collegamento, probabilmente legati al numero alto di accessi. In molte casi non viene accettata la carta su cui poi si dovrebbe ricevere il cashback.

I download dell'app si attestano a livello nazionale intorno ai 7 milioni, con 6.000 accessi al secondo nella sola giornata di ieri secondo fonti di Palazzo Chigi.

Ma in molti lettori ci testimoniano di come molti negozi nel cuneese non sarebbero al momento pronti alla gestione del cashback. Alcuni (pochi) non sarebbero a conoscenza dello strumento su cui molti italiani stanno ponendo l'attenzione per acquistare i regali di Natale.

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium