/ Attualità

Attualità | 14 aprile 2021, 07:30

Nuovo centro vaccini a Saluzzo merito “di un’Amministrazione lungimirante”

Le parole del consigliere regionale Paolo Demarchi e del sindaco della Città, Mauro Calderoni, a margine dell’apertura dell’hub vaccinale al Foro Boario

L'hub vaccinale di Saluzzo, al Foro Boario

L'hub vaccinale di Saluzzo, al Foro Boario

Grazie al lavoro dell’Ufficio tecnico del Comune, delle ditte che seguono la manutenzione per conto del municipio, dei volontari di Protezione civile, degli sponsor locali e con la collaborazione dell'Asl Cn1 ora il centro vaccinale di Saluzzo è realtà”.

Così Mauro Calderoni, sindaco della Città, a margine dell’apertura – il 12 aprile – del grande centro vaccinale allestito in tempi rapidi nel Pala CRS, la struttura al Foro Boario di Saluzzo.

Speriamo ci aiuti – aggiunge – ad uscire più velocemente dalla pandemia e speriamo che le forniture di vaccini continuino ad arrivare”.

Calderoni ha presenziato all’apertura del centro vaccini insieme al vicesindaco Franco Demaria e all'assessore e medico Attilia Gullino.

Insieme agli amministratori, i titolari e i rappresentanti di imprese private, Associazioni ed Enti che hanno sponsorizzato, in vari modi, la realizzazione del centro “#Saluzzosivaccina”. La realizzazione dell’hub ha visto la partecipazione economica di Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, Sedamyl, Officina delle idee, Bper banca, Eviso, Iscat, Isiline, Lab37, Italicare e Farmacia “Santa Maria”.

Poi, i vertici dell’Asl Cn1, con il direttore generale Salvatore Brugaletta e il commissario straordinario per l’emergenza Covid Giuseppe Guerra, insieme al consigliere regionale di Saluzzo Paolo Demarchi.

In pochissimo tempo e grazie all’impegno di molti l’ospedale di Saluzzo è sgravato dalla presenza del centro vaccinale che si sposta al PalaCrS, struttura interna del Foro Boario – commenta Demarchi - il Comune ha messo a disposizione la struttura, ha provveduto ad adeguarla con la creazione di tre sale separate ognuna capace di ospitare due postazioni di vaccinazioni.

È stato creato lo sportello per la fase di accoglienza e riconoscimento e due locali di servizio per la diluizione delle dosi e da usare come supporto operativo per stoccaggio e spogliatoio medico.

Da oggi, le vaccinazioni, che si svolgeranno anche nei festivi saranno effettuate dal personale che già operava in ambito ospedaliero, successivamente si uniranno i medici di famiglia che hanno aderito alla campagna vaccinale e hanno scelto di non vaccinare nei rispettivi studi.

Poche settimane fa eravamo qui a fare il sopralluogo e ora grazie alla determinazione di una Amministrazione lungimirante e alla collaborazione dei saluzzesi possiamo combattere il virus con una nuova arma”.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium