/ Attualità

Attualità | 15 maggio 2021, 14:40

Mondovì, sopralluogo al "Michelotti" per valutare un nuovo utilizzo

Ieri il sindaco, Paolo Adriano, insieme al consigliere Maurizio Ippoliti, ha effettuato un sopralluogo con l'assessore regionale Luigi Genesio Icardi e i vertici dell'ASLCn1, Salvatore Brigaletta e Giuseppe Guerra

Mondovì, sopralluogo al "Michelotti" per valutare un nuovo utilizzo

A Mondovì si torna a parlare di come trasformare e dare nuova vita al "Michelotti", uno dei padiglioni dell'ex ospedale "Santa Croce" di Piazza. 

La soluzione potrebbe essere quella di adibirlo per ospitare servizi sanitari e socio-assistenziali.

"Ho effettuato un sopralluogo presso il vecchio ospedale di Mondovì accompagnato dal Sindaco, Paolo Adriano e dai vertici dell'ASL CN1 Salvatore Brugaletta e Giuseppe Guerra." - commenta su Facebook, l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, dopo la visita di ieri, venerdì 14 maggio, nel monregalese - "Insieme ai tecnici stiamo valutando la miglior soluzione per il recupero di un edificio da adibire a servizi sanitari e sociali permettendo anche di garantire nuovo decoro a questa centrale zona cittadina".

"Sono molto grato all'assessore Icardi per il sopralluogo che ha effettuato presso il padiglione 'Michelotti' del vecchio Ospedale: ha potuto verificare di persona lo stato dei luoghi e rendersi conto della necessità di intervenire" - commenta il sindaco, Paolo Adriano"Insieme a noi erano presenti anche il DG dell'Asl Cn1, dott. Brugaletta, il commissario Covid della medesima ASL, dott. Guerra ed il consigliere comunale con delega alla Sanità, dott. Ippoliti. Il nostro comune sta interloquendo con alcuni attori privati, interessati a rifunzionalizzare il padiglione. Ciò significherebbe riportare a Piazza molte persone e nuove offerte di lavoro, oltre al mero riutilizzo di un edificio vuoto. A questo obiettivi lavoriamo, come amministrazione, fin dal nostro insediamento ma so che sono obiettivi condivisi da tutte le forze consiliari. L'interesse primario è rivolto alla riqualificazione del quartiere. L'assessore ha avocato direttamente a Torino il dossier e questo non può che agevolarne la risoluzione".

Certamente una nuova vita per il "Michelotti" segnerebbe un primo passo di svolta riguardo al problema atavico di Piazza: i contenitori vuoti. 

"Dopo aver candidato Mondovì nel 2018 al Rendis, ed aver ottenuto il finanziamento di 4 milioni e settecentomila" - ricorda il primo cittadino - "Si rimetterà in sicurezza tutto il versante che sta sotto il padiglione "Gallo" e questo intervento, insieme alla riqualificazione del "Michelotti", porteranno a un sensibile miglioramento dell'area che porrà le basi anche per interventi futuri". 

AP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium