/ Attualità

Attualità | 01 febbraio 2022, 15:08

Cuneo, i Radicali chiedono sviluppi sulla sala del commiato entro giugno

In consiglio Luca Serale ha risposto alla richiesta di aggiornamenti del Partito Democratico (poi sostenuta anche dai Radicali stessi): i sopralluoghi per identificare un immobile valido stanno procedendo

Foto generica

Foto generica

Non arriva solo dai banchi del consiglio il sollecito, per il Comune di Cuneo, a proseguire i lavori per la realizzazione di una sala del commiato.

Nella serata di ieri (lunedì 31 gennaio) in consiglio comunale il Partito Democratico ha proposto un'interpellanza incentrata sulla richiesta di aggiornamenti in merito alla realizzazione della sala. Una vicenda, questa, che va avanti ormai da oltre due anni e che nel 2020 ha visto Radicali e Uaar presentare una raccolta firme di particolare successo.

Come luoghi potenzialmente utilizzabili si era parlato dell'ex residenza Bisalta di Borgo Gesso, ma anche del chiosco di viale Angeli, ex sede dell'Altro Baladin. Per ora, però, nulla di definitivo è stato deciso.

A rispondere al documento del gruppo di maggioranza, l'assessore Luca Serale, che ha sottolineato come i sopralluoghi per l'identificazione dell'immobile stiano procedendo. Una risposta che non ha soddisfatto molto i Radicali: "Purtroppo identica a quella che viene data ormai da un anno, sin dalla deposizione delle firme dei cittadini. Sul tema siamo di nuovo davanti ad uno specchietto per le allodole: tutti d'accordo a parole, ma nulla di concreto".

"Chiediamo che entro giugno si sia almeno individuato il luogo dove istituire la sala - conclude Serale - . Un atto dovuto, un atto di civiltà".

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium