ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 14 maggio 2022, 08:25

Bra, tempo di assemblea per l’Associazione “Ettore Molinaro - Amici di Santa Chiara e di Bernardo A. Vittone”

Appuntamento giovedì 19 maggio, alle 18, nel coro della chiesa di Santa Chiara. Aperta la campagna associativa

Foto: chiesa di Santa Chiara, a Bra

Foto: chiesa di Santa Chiara, a Bra

Se siete tra i pochi a non conoscere ancora la storia della chiesa di Santa Chiara a Bra, questa notizia è per voi. 

Giovedì 19 maggio, alle ore 18, è stata convocata l’assemblea ordinaria dell’Associazione “Ettore Molinaro - Amici di Santa Chiara e di Bernardo Antonio Vittone”, che si terrà nel coro della medesima chiesa, che sorge lungo via Barbacana. 

Scopo dell’Associazione è quello di custodire la memoria storica e di promuovere i valori affettivi ed architettonici della chiesa di Santa Chiara, garantendone, per quanto possibile, la pubblica fruizione e la manutenzione ordinaria. Il sodalizio si propone, altresì, di mantenere viva l’attività di ricerca sull’opera di Bernardo Antonio Vittone, famoso architetto del tardo barocco. 

Il tutto nel ricordo di padre Ettore (al secolo Giovanni Pietro Molinaro), il frate cappuccino braidese scomparso nel 2015. Un segno di gratitudine e di riconoscenza per la molteplice attività culturale e scientifica da lui svolta nel corso di tanti anni nella città della Zizzola. 

Ma non finisce qui. La serata sarà l’occasione da parte del Presidente dell’Associazione, Alberto Di Caro, di informare sull’attività svolta nell’anno sociale in corso. Prenderanno parte ai lavori il sindaco di Bra, Gianni Fogliato, l’assessore ai Lavori Pubblici, Luciano Messa e l’architetto Miriam Bodino, incaricata dalla proprietà di Santa Chiara di redigere il progetto di manutenzione, per illustrare i lavori fatti finora e i risultati ottenuti. 

Momenti salienti dell’incontro saranno anche l’approvazione del bilancio consuntivo e preventivo, nonché l’elezione del Consiglio direttivo per il triennio 2022-2024, del Collegio dei Revisori dei conti e del Collegio dei Probiviri. 

Potranno partecipare all’assemblea gli associati in regola con il pagamento delle quote sociali, che potranno essere versate immediatamente prima dell’inizio dei lavori. Visto che siamo ancora in tempo di pandemia, l’Assemblea verrà svolta nel pieno rispetto delle regole vigenti per il contrasto al virus da Covid-19. 

Inoltre, per chi volesse contribuire a sostenere le spese di ordinaria amministrazione per custodire questo capolavoro del rococò piemontese, i soci fanno sapere che è aperta la campagna associativa e che la quota d’iscrizione è di 20 euro. Amici delle belle arti, ci leggete?

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium