/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2022, 14:00

Al via la prima edizione dell'evento musicale presentato da “La Voce di Elisa ODV”

L’evento “Festival del rumore. Voci diffuse nella Giornata Mondiale della Salute Mentale” si terrà a Savigliano, Saluzzo, Fossano, Racconigi

Al via la prima edizione dell'evento musicale presentato da “La Voce di Elisa ODV”

La Voce di Elisa ODV  ha organizzato “Festival del rumore. Voci diffuse nella Giornata Mondiale della Salute Mentale” avrà luogo dall’8 ottobre al 20 ottobre nei diversi comuni del saluzzese, saviglianese, fossanese e cuneese.

Il 10 ottobre ricorre la Giornata Mondiale della Salute Mentale con lo scopo di promuovere la consapevolezza e la difesa della salute mentale contro lo stigma sociale che ne deriva. L'obiettivo dell’ associazione è radicare sul territorio la cultura del benessere psichico creando spazi di ascolto, intervento, condivisione, immaginazione, costruzione.

La “Voce di Elisa ODV” ha, tra i suoi obiettivi, quello di creare una cultura del benessere e del disagio psichico. La cura nasce dalle famiglie, dagli adulti, dai pari, dal tessuto sociale. La cura siamo noi. Dobbiamo solo imparare a farlo. Per tutti questi motivi inauguriamo il nostro impegno con il “Festival del rumore” decidendo di farci conoscere, uscire dal coro, e fare rumore parlando della prevenzione e della salute mentale.

Il “Festival del rumore” comprende diversi eventi gratuiti con l’obiettivo di coinvolgere città limitrofe così da creare una sinergia a favore delle rispettive comunità. Nasce sotto il patrocinio dei quattro comuni coinvolti, Savigliano Saluzzo Fossano e Racconigi, della SSL CN1, degli ordini professionali cuneesi, Medici, Psicologi e Professioni Sanitarie, Di.A.Psi, Oasi Giovani, e si avvale della collaborazione di varie associazioni e gruppi, tra cui Fondazione Amleto Bertone, Progetto Cantoregi, Circolo degli artisti Torino, CAI, eViso, Tutto Annodato.

Il programma

8 ottobre

Il programma inizia a Saluzzo l’8 ottobre: gli attori del Circolo degli Artisti di Torino prima ci guideranno in una “parata” (ritrovo ore 17.30) che, partendo dalle antiche carceri di scenderà verso il teatro, per evocare con silenzio e rullo di tamburi cosa abbia voluto dire trovarsi in mezzo alla gente dopo la chiusura degli istituti psichiatrici e quanto sia difficile riconoscere, accettare e confrontarsi con un “disagio” così “invisibile”. Seguirà alle ore 21 lo spettacolo teatrale “Vento traverso” (Teatro Magda Olivero, Via Palazzo di Città 15), e la proiezione del cortometraggio “La strana famiglia” di Paul Borieau.

9 ottobre

A Saluzzo “I Barbabuc” propongono un percorso escursionistico-culturale alla scoperta delle meridiane di Saluzzo (iscrizioni 339/7204227, ritrovo ore 14 davanti il Duomo di Saluzzo): il percorso si snoderà tra le vie del centro storico della città,  a metà è organizzata una sosta con rinfresco offerto dalla pasticceria Delsoglio.

A Racconigi alle ore 17.30 presso il Teatro Soms (Via C. Costa 23), in collaborazione con Associazione Cantoregi verrà presentato il libro “Noi, Voci invisibili”, modera Livio Partiti. “E cosa più importante di tutte: questo progetto, lo scrivere, mi ha ridato vita ed uno scopo: e allora diamo il tutto per tutto, facciamoci conoscere dalla gente, usciamo dal coro, noi con disturbi dell'umore esistiamo, non siamo solo Voci Invisibili” (Elisa Schininà, “Noi, voci invisibili”, ed. Le Chateau).

10 ottobre

A Savigliano, nella giornata della Salute Mentale, 10 ottobre alle ore 18.30 presso Oasi Giovani (Palazzo Longis, Via Torre de Cavalli 6) “Giovani felici e contenti?” serata con "Tutto Annodato", gruppo di giovani che ha l'obiettivo di sensibilizzare e ridurre lo stigma presente attorno ai temi della salute mentale e del suicidio, esplorando come viene vista oggi la salute mentale, dal ruolo della scuola e del linguaggio che si usa per parlarne, per arrivare alla romanticizzazione del suicidio da parte dei media. Tutto Annodato è un gruppo formato da giovani ragazzi e ragazze, nato in seguito al suicidio di Andrea, amico e compagno di classe, tragedia che li ha toccati da vicino e che li ha portati alla consapevolezza di come spesso la salute mentale dei giovani sia ignorata, facendo crescere in loro l'esigenza di creare uno spazio, tramite canali social, cui i giovani in cui i giovani possano confrontarsi e informarsi liberamente sui temi del malessere psichico.

12 e 19 ottobre

Sempre a Savigliano il 12 e 19 ottobre presso Università di Torino, Aula 228 (Via G. Garibaldi 6) dalle ore 16.00 alle 18.00 i ragazzi dai 18 ai 25 anni potranno partecipare (Preiscrizione prog.giovani@gmail.com  oppure messaggio WhatsApp 338 9395108) al “workshop per sperimentare insieme strategie e tecniche per la gestione dell’ansia” con Paola Isaia psicoterapeuta ed Anna Maria Rabbia educatrice. Il tema da affrontare sarà l'ansia da esame (scuola, università, patente) problema frequente e diffuso tra gli studenti, per trovare e sperimentare insieme strategie e tecniche utili per gestire meglio questa condizione e raggiungere un miglior benessere ed equilibrio psico-fisico.

13 ottobre

Ancora a Savigliano il 13 ottobre Savigliano alle ore 21,00 presso la Sala Miretti (Piazza Santarosa), “Prisma di salute” incontro di montagnaterapia, nuova economia di montagna e percorsi di inclusione, il tema verrà approfondito con la proiezione di cortometraggio. 

 14 ottobre

A Saluzzo, per i giovani, serata musicale “LIVE Aranzulla Sound + DJ KLOK, organizzata con la Fondazione Amleto Bertoni ed il Comune di Saluzzo il 14 ottobre a partire dalle ore 21.30 fino alle 01.00 presso Il Quartiere – Ex caserma Mario Musso (Piazza Montebello 1). Un appuntamento per dare libero spazio all’espressione, all’intrattenimento, al coinvolgimento, come mezzo di contrasto al disagio emotivo. Evento gratuito, gradita registrazione su EVENTBRITE.   

15 ottobre

Il 15 ottobre dalle 15.00 alle 19.30 presso la Sala Brut&Bon (Piazza L. Dompè) di Fossano.

“Let’s Play! Giocare per stare al mondo”. Evento dedicato sia ai giovani che agli animatori: giochi di ruolo, giochi in scatola e scacchi in ambito educativo; laboratori interattivi a gruppi ed a seguire buffet. Organizzato dalle educatrici del Dipartimento di Salute Mentale Asl CN1 con la collaborazione delle associazioni Guardiani del Warp, P.N.G. Narratori in Granda, Accademia dei Giocatori, Circolo Scacchistico Torri d'Acaja, Espansione Ludica, Progetto in cerca di gioia. Preiscrizione 338 7513505

20 ottobre

Il 20 ottobre dalle ore 17.30 presso la Sala Polivalente del Castello degli Acaja di Fossano l’evento “Aperiparole: le parole che scegli parlano di te” organizzato dalle educatrici di Real Meeting  appartenenti al Dipartimento di Salute Mentale Asl CN1 in collaborazione con il progetto Verba Manent insieme alle Cooperative Insieme a Voi, Armonia, Proposta 80, Caracol. Si lavora insieme per condividere i significati delle parole e prevenire incomprensioni e pregiudizi, con lo scopo di favorire l’inclusione sociale attraverso il confronto e la condivisione di emozioni e vissuti che avvicinano le persone indipendentemente dalle loro caratteristiche personali e dalle loro storie di vita, nell’ottica di accrescere il benessere mentale. Preiscrizione entro 15 ottobre: inviare messaggio WhatsApp 339 7204231.

La Voce di Elisa ODV

L'Organizzazione di Volontariato "La Voce di Elisa" nasce dall'incontro di due storie: la storia di Elisa, che ha sofferto e ha combattuto perché la sua voce fosse ascoltata, e la storia del Progetto Giovani, programma di intervento precoce in età adolescenziale e giovane adulta del Dipartimento di Salute Mentale dell'ASL CN1, che da anni lavora sul territorio della ASLCn1.

Da questo incontro è nata una nuova storia, che vuole radicare sul territorio la cultura del benessere psichico affrontando i problemi e le dinamiche insite del periodo adolescenziale e della prima età adulta, creando spazi di ascolto, intervento, condivisione, immaginazione, costruzione.

La Voce di Elisa è una Organizzazione Di Volontariato fondata da medici, psicologi, educatori, infermieri e assistenti sociali, con il supporto di genitori e volontari. La sua attività sarà indirizzata alla prevenzione del disagio psicologico e delle patologie psichiatriche nei giovani.

Tra le attività, l’ODV promuove il libro Noi, voci invisibili (Le Château Edizioni) di Elisa Schininà, il cui ricavato viene devoluto all’associazione, per sensibilizzare e creare cultura su un argomento così difficile e delicato come le malattie mentali attraverso la storia e la voce di Elisa.

Contatti info@lavocedielisaodv.org

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium