/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2022, 15:05

Cuneo e il contenzioso sulla tettoia Vinaj: sette anni e oltre 320mila euro da recuperare

Si parlerà della situazione tra Comune e Tettoia Vinaj srl anche nel consiglio comunale di novembre; intanto, in estate, partita la trafila giudiziaria per arrivare alla conclusione del contratto in essere

Cuneo e il contenzioso sulla tettoia Vinaj: sette anni e oltre 320mila euro da recuperare

Quali aggiornamenti sul contenzioso - ormai settennale - tra il Comune di Cuneo e la srl 'Tettoia Vinaj' in merito alla gestione della struttura omonima di piazza Foro Boario (quella in cui si trova l'Open Baladin, estraneo al contenzioso di per sé).

Il contenzioso riguarda, nello specifico, le inadempienze della società rispetto al pagamento delle annualità di canone a partire sin dal 15 luglio 2015 e la monetizzazione dei parcheggi relativi alla struttura: riguardo il canone, Tettoia Vinaj srl ha corrisposto solo la prima rata annuale di 36.000 euro e secondo quanto comunicato nel corso della primavera dall'allora assessore Marco Vernetti dovrebbe corrispondere ancora un totale di 322.719,31 euro.

Un discorso di cui si parla diffusamente da alcuni anni e che mensilmente ritorna tra i banchi del consiglio comunale di Cuneo. Questa volta grazie all'interessamento degli Indipendenti di Giancarlo Boselli, che chiedono alla sindaca a quanto ammonti il nuovo credito, chi siano i titolari della società debitrice e che rapporti diretti o indiretti abbiano con soggetti riconducibili al Comune di Cuneo o in realtà che vedano la presenza, anche, della sindaca Patrizia Manassero.

Nel corso dell'estate l'amministrazione comunale ha citato in giudizio la srl con l'obiettivo di raggiungere il pagamento e concludere il contratto in essere.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium