/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 28 febbraio 2019, 17:01

Con il cogeneratore intelligente Aspecgen, Albasystem diventa costruttore e produttore di sistemi energetici proprietari innovativi

La prima macchina uscita dalle officine della divisione energetica del Gruppo Marengo di Alba è stata installata nello stabilimento di Novi Ligure del Gruppo Elah Dufour Novi

Con il cogeneratore intelligente Aspecgen, Albasystem diventa costruttore e produttore di sistemi energetici proprietari innovativi

Il Gruppo Marengo di Alba apre una nuova pagina della sua storia aziendale diventando produttore e costruttore di sistemi energetici innovativi. A segnare la svolta epocale per l’impresa albese è Aspecgen, il primo cogeneratore intelligente interamente prodotto nelle officine di Albasystem, la divisione energetica del Gruppo Marengo, che comprende al suo interno anche Albasolar, che si occupa da anni di sistemi solari fotovoltaici.

Il primo Aspecgen è da pochi mesi entrato in funzione nello stabilimento di Novi Ligure (Alessandria) del Gruppo Elah Dufour Novi, dove il nuovo impianto, che produce energia elettrica e acqua calda per i processi industriali dello stabilimento, è costituito da un gruppo di cogenerazione a gas metano della potenza elettrica di 1.400 kW, mentre l’energia è gestita totalmente da Aspec Industry, il sistema brevettato da Albasystem basato sull’intelligenza artificiale.

L’autoproduzione di energia elettrica è pari all’80% del fabbisogno dello stabilimento e del 55% dell’acqua calda di processo e per la climatizzazione degli ambienti. Aspecgen sarà presentata al mercato estero in anteprima europea il prossimo 19 marzo a Wroclaw, in Polonia, all’interno di una missione organizzata dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione.

Aspecgen apre un nuovo capitolo della nostra storia e rappresenta una sfida importante per lo sviluppo futuro – spiega Massimo Marengo, presidente del Gruppo Marengo di Alba - . Dopo aver installato con successo per alcuni anni cogeneratori realizzati da altri fornitori, l’anno scorso abbiamo preso la decisione di cominciare a realizzare in house i cogeneratori a gas metano esclusivamente per l’industria. Le ragioni di questa scelta sono molteplici. La più importante è che si tratta di una macchina che deve fornire le migliori performance possibili, sia in termini energetici che di affidabilità, ragion per cui viene utilizzata la miglior componentistica, a partire dal motore, e la miglior cura costruttiva. In secondo luogo, una macchina così complessa deve essere costruita customizzata sulle esigenze del cliente, non può essere un prodotto di serie, senza dimenticare che deve anche avere un prezzo competitivo sul mercato, requisito soddisfatto dalla costruzione in proprio. Ultimo ma non ultimo, Aspecgen nasce progettato e costruito per lavorare in modo ottimale con il software di gestione Aspec Industry, interamente sviluppato e creato da Albasystem”.

Albasystem ha in programma, nel corso del 2019, di installare Aspegen in diverse altre importanti industrie del Nord Italia, che hanno scelgono il cogeneratore non solo per produrre energia autonomamente, ma per rendere il proprio processo produttivo energicamente innovativo ed efficiente, in quanto gestito tramite l’intelligenza artificiale per mezzo del sistema Aspec Industry, che garantisce le massime performance sia energetiche che ambientali, ma anche gestionali.

ASPECGEN

A differenza degli altri cogeneratori presenti sul mercato, la cui dinamica di funzionamento si basa sul tradizionale inseguimento elettrico o termico, Aspecgen è progettato e costruito per lavorare con il software energetico Aspec, inserito direttamente all’interno della macchina, i cui algoritmi ne regolano totalmente l’attività.

Il software rileva direttamente le informazioni provenienti in tempo reale dai computer remoti e dai numerosi sensori posizionati sugli impianti produttivi e su tutte le apparecchiature gestite dal sistema, garantendo così il massimo livello di performance ed efficientamento energetico.

Il cogeneratore Aspec può essere utilizzato per le esigenze energetiche dei processi produttivi multisettore, ma anche per tutti gli aspetti della climatizzazione degli edifici industriali e terziari a patto di utilizzare come vettore riscaldante l’acqua, sia calda che fredda, per il riscaldamento o il raffrescamento degli ambienti. Il cogeneratore Aspecgen è disponibile in taglie di kWe differenti, adattabili e customizzabili ognuna sulla base delle tipologie di utilizzo richieste. La sua configurazione specifica viene di volta in volta definita per le specifiche esigenze del cliente. La modellazione digitale CAD 3D permette di sviluppare il progetto preliminare e poi quello esecutivo in tutti i dettagli operativi; questo consente di ottimizzare i costi di realizzazione ed aumentare la qualità del prodotto finito.

Il Servizio di Assistenza da remoto di Aspecgen garantisce ai propri clienti la gestione immediata delle emergenze tramite controllo web, rendendosi reperibile 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Un personale qualificato composto da tecnici specializzati gestisce ogni emergenza a distanza, minimizzando la durata di eventuali fermate impreviste del sistema. Inoltre in caso di necessità, il servizio di Assistenza Operativa di Albaystem garantisce l’intervento immediato entro le 12 ore dei tecnici motore, grazie anche alla presenza capillare in tutto il territorio italiano ed estero dei partner per l’assistenza operativa.

ASPEC INDUSTRY

Aspec Industry è un brevetto ottenuto dal Gruppo Marengo di Alba (Albasolar, Albasystem) relativo ad un innovativo sistema di produzione, controllo e gestione, completamente autonomo dell’energia di un’azienda tramite l’utilizzo dell’intelligenza artificiale. Il sistema consente un risparmio sui consumi energetici che può andare dal 5% al 60%, mentre i costi diminuiscono dal 20% al 50%, con un rientro della spesa fatta per l’investimento mediamente tra i 2 e i 4 anni, a seconda delle situazioni.

La peculiarità del brevetto sta nel fatto che l’intelligenza artificiale prende il comando di tutto il sistema energetico aziendale, sostituendo l’uomo e prendendo autonomamente decisioni al suo posto sulla base degli obiettivi programmati. Aspec parte da un’analisi del processo produttivo aziendale, per poi implementarne una soluzione impiantistico-energetica globale, andando a intervenire su metodologie energetiche di produzione differenti. Aspec in pratica decide, a seconda della situazione, se utilizzare l’energia prodotta dai pannelli solari, dagli impianti fotovoltaici, dalle pompe di calore, dalla centrale di co/trigenerazione, delle caldaie, dei gruppi frigo integrando tra loro i vari sistemi di produzione di energia presenti in azienda senza l’intervento umano, con l’obiettivo di razionalizzare e ottimizzare consumi e costi e dando priorità all’utilizzo dell’energia rinnovabile ed evitando quasi al 100% l’acquisto di energia dalla rete elettrica, facendo diventare l’azienda praticamente autosufficiente solo con il gas e l’energia rinnovabile, il mix perfetto per un futuro green.

Con l’integrazione nel sistema degli accumulatori di energia a massa rotante, come nel caso della Gai spa, il sistema garantisce la continuità totale e una qualità dell’energia eccezionale , ottimale x i moderni processi produttivi di industria 4.0.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium