/ Cronaca

Cronaca | 14 aprile 2014, 18:29

Caramagna Piemonte in lutto per la morte, a soli 55 anni, di Giovanni Donalisio

La morte lo ha raggiunto a Toronto, dove si era recato per cedere anche l'alloggio e rendere definitivo il suo trasferimento in paese

Giovanni Donalisio

Giovanni Donalisio

Giovanni Donalisio, 55 anni, è deceduto all'inizio della scorsa settimana nella sua abitazione di Toronto. Conosciuto come Giovannino, per non confonderlo con il nonno che ha fondato a suo tempo la Lamicolor di Caramagna Piemonte, che fu proprio il nipote a cedere una ventina di anni fa al gruppo Abet per trasferirsi in Canada dove aveva avviato un'azienda nel campo dell'arredamento. Lo scorso anno aveva però deciso di ritornare a Caramagna, dove vive la mamma Vaschetto Margherita, vedova di Francesco, il primogenito di nonno Giovanni, scomparso alcuni anni fa.

Da settembre viveva in paese e nei giorni scorsi aveva programmato il viaggio a Toronto per cedere anche l'alloggio e rendere definitivo il suo trasferimento in paese.

La mamma, che lo sentiva quotidianamente, non avendo sue notizie per un tempo troppo lungo, ha dato l'allarme e le locali forze dell'ordine hanno ritrovato, forzando la porta, il povero Giovanni a letto, presumibilmente passato dal sonno alla morte. Non è ancora stata fissata la data di trasferimento in Italia, in attesa di espletare tutti gli adempimenti del caso.

"Giovannino era una bella persona, sempre cordiale, oltre che un imprenditore capace. Erano un po' di anni che avevo occasione di chiacchierare un po' con lui e la mamma al pranzo natalizio della Casa di Riposo, cui partecipavano come benefattori, cosa non risaputa. Mi unisco al dolore della signora Margherita - persona anche lei ben voluta da tutti e soprattutto da chi l'ha conosciuta  sul lavoro alla Lamicolor - e dei famigliari, per questo inaspettato lutto che ci colpisce come comunità" dichiara il sindaco Mario Riu.

G.G.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium