/ Attualità

Attualità | 03 luglio 2019, 18:11

Isacco Caraccio: dal monregalese al festival internazionale di teatro FLIPT

Incredibile esperienza formativa per l'artista del Teatro Selvatico che ha partecipato al festival di pratiche teatrali con ospiti importanti

Isacco Caraccio

Isacco Caraccio

Isacco Caraccio, fondatore e formatore di Teatro Selvatico con sede a Torre Mondovì che ha partecipato a F.L.I.P.T. il Festival Interculturale di Pratiche Teatrali organizzato dal Teatro Potlach di Fara in Sabina lo scorso giugno

Sedici giorni durante i quali gli artisti si sono confrontati in uno scambio creativo.

Giappone, India, Danimarca, Usa, Brasile, Groenlandia, Cina, Grecia, Olanda, Ungheria e Italia i paesi partecipanti. 

Isacco Caraccio ha avuto la possibilità, oltre che di esprimere le proprie potenzialità artistiche anche di apprendere dai grandi maestri del teatro contemporaneo come il texano Kyle Gillette, l’esperto in commedia dell’arte Claudio De Maglio, la danzatrice giapponese Keiin Yoshimura, il coreografo indiano Chintan Pandya ma soprattutto hanno avuto il privilegio, su duecento partecipanti, di essere fra i sedici selezionati per partecipare alla Master Class di Eugenio Barba, fondatore dello storico Odin Teatret, allievo di J.Grotowski , oggi ritenuto l’ultimo maestro occidentale vivente. 

Isacco Caraccio ha voluto presentarsi ad Eugenio Barba attraverso la poesia in occitano “La ciaramaio mai” scritta dal suo bisnonno Masino Anghilante. 

Un’esperienza che gli ha permesso di intrecciare legami artistici con attori provenienti da tutto il mondo con i quali sta già programmando progetti e scambi volti a far conoscere al pubblico la forza del teatro contemporaneo. 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium