/ Attualità

Attualità | 04 luglio 2019, 17:00

Il pick-up della squadra Aib dell’Alta Valle Po è dotato di un modulo antincendio: i volontari si accollano i costi dell’acquisto

L’attrezzatura, composta da pompe e lance per lo spegnimento degli incendi boschivi e da pompe da travaso, è stato posizionato sul “Mahindra”, il pick-up con trazione 4x4 in dotazione alla squadra acquistato anche grazie al contributo della Fondazione CRT e utilizzato durante le emergenze

Il modulo antincendio sul mezzo Aib dell'Alta Valle Po

Il modulo antincendio sul mezzo Aib dell'Alta Valle Po

La squadra Anti incendi boschivi dell’alta Valle Po – che comprende i Comuni di Crissolo, Oncino e Ostana – si è dotata di un nuovo modulo antincendio.

L’attrezzatura, composta da pompe e lance per lo spegnimento degli incendi boschivi, è stato posizionato sul “Mahindra”, il pick-up con trazione 4x4 in dotazione alla squadra acquistato anche grazie al contributo della Fondazione CRT e utilizzato durante le emergenze.

L’acquisto del modulo, insieme ad alcune pompe da travaso, si è resa possibile grazie all’impegno dei volontari, che hanno anticipato i fondi garantendo la copertura economica. I volontari che afferiscono alla squadra Aib dell’alta Valle hanno preso visione dei nuovi macchinari nel corso dell’assemblea straordinaria tenutasi nei giorni scorsi.

L’occasione è servita anche per procedere agli adempimenti di legge, con l’adozione di un nuovo statuto ed la variazione della denominazione della squadra, che abbandona la qualifica di Onlus e diventa “OdV”, Organizzazione di Volontariato.

“La nuova denominazione – spiegano i vertici della squadra – è stata siglata per volontà del Corpo Aib del Piemonte. La denominazione è stata quindi uniformata nella denominazione, come già avvenuto per altre realtà a livello regionale, come ‘Squadra Aib e Pc di Crissolo OdV’”.

Lo statuto non ha subito modifiche per quanto riguarda i servizi ed i compiti sin qui svolti dalla squadra, così come nulla varia nella compagine del Consiglio direttivo, le cui cariche saranno da rinnovare nel 2020.

All’assemblea erano presenti tutti i volontari della squadra, ad eccezione di un componente, impegnato fuori regione.

Qualche giorno prima, invece, le squadre delle Valli Po, Bronda, Infernotto e Varaita (che compongono rispettivamente le aree di base 5 e 6) si sono riunite alla presenza dei capi distaccamento Claudio Rossa e Sergio Armando.

La riunione aveva lo scopo di dare istruzioni in merito agli adempimenti per l’approvazione dei nuovi statuti delle squadre e dei successivi adempimenti per la loro registrazione all’Agenzia delle Entrate, e la successiva trasmissione a Regione, Corpo Aib e Comuni convenzionati.

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium