/ Attualità

Attualità | 07 maggio 2020, 10:00

Revello, i dipendenti Petrolnafta ricevono un aumento di stipendio fisso da parte della proprietà dell'azienda

I dipendenti ringraziano la famiglia Conti, in particolare Gianfranco e Giovanni, per il generoso gesto

Revello, i dipendenti Petrolnafta ricevono un aumento di stipendio fisso da parte della proprietà dell'azienda

 

Le belle notizie fanno sempre piacere, soprattutto come quella che hanno ricevuto i dipendenti della Petrolnafta, azienda di stoccaggio e distribuzione carburanti di Revello: da oggi in poi verrà attribuito un aumento di stipendio fisso a tutti i dipendenti dell’Azienda, per ringraziarli del lavoro svolto, incessante  e a tempo pieno, senza mai risparmiarsi in questa emergenza COVID-19, un contributo attivo che ha permesso gli approvvigionamenti  di carburante locali e non solo.Dotato di tutti i dispositivi di sicurezza, il personale ha infatti effettuato puntualmente le consegne di gasolio da riscaldamento, agricolo e per autotrazione,Possiamo dunque immaginare la sorpresa e gratitudine da parte dei dipendenti che, insieme, hanno deciso di ringraziare pubblicamente la Famiglia Conti, del gesto generoso e dalla cura lavorativa, che da sempre contraddistinguono il rapporto di lavoro, a carattere famigliare e improntato su una stima e fiducia reciproca.Una bella notizia che rende orgoglioso anche un territorio la cui forza imprenditoriale si distingue non solo per capacità e competenza, ma anche per la sensibilità  umana e l’attenzione per i rapporti con i dipendenti.  Ricordiamo che Petrolnafta è stata la prima azienda di distribuzione carburanti sul saluzzese ad aprire una stazione di servizio No logo, quindi low cost, nel 2008 a Scarnafigi. Nel 2011 viene costruito un nuovo impianto distributore a Revello, in via Valle Po. Nel 2020 sono in programma altri investimenti.La Petrolnafta offre anche il servizio di trasporti in conto terzi per stazioni di servizio. 

 

 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium