/ Attualità

Attualità | 10 giugno 2020, 20:13

Trinità: una mascherina blu per salutare un anno inatteso

Le classi 1° e 3° della scuola media di Trinità hanno composto ed eseguito un brano inedito

Trinità: una mascherina blu per salutare un anno inatteso

Come studiare musica a distanza in questi mesi di DAD? Come appassionare dei giovanissimi studenti di 1° e 3° media stimolandoli a non abbandonare la musica, indispensabile nella vita di ciascuno di noi? Come salutare gli studenti di 3° media che tra pochi giorni sosterranno l’esame di licenza senza potersi incontrare ancora una volta?

Queste sono alcune domande che si è posto il professor Stefano Milanesio, docente di musica nelle scuole medie di Trinità e Fossano e alla Fondazione Fossano Musica.

La risposta è arrivata ragionando con gli studenti di Trinità che sono riusciti a confezionare un saluto, in molti casi un regalo di addio, in musica.

“Cercavo un modo per portare avanti la didattica in modo esperienziale ed emotivo – ci racconta Milanesio -. Ho provato a chiedere ai ragazzi di mandarmi dei mini video di 10 secondi che potevano essere musiche suonate, testi suonati, purché fossero inedite. Mi sono trovato con tante frasi e tanti pezzetti di audio. Mi sono messo al lavoro e ho cercato di mettere tutto insieme. È nata Mascherina Blu”.

Una composizione inedita nata da un brainstorming musicale di circa 70 studenti: “Ho potuto contare sull’appoggio di Gennaro Castaldo, un mio ex alunno del Grandis che compone musica e della mia collega Cristina Bessone, che insegna italiano”.

Milanesio si è dunque trovato con una base e, con il supporto del fisarmonicista Davide Borra ha mixato il tutto nell’esecuzione degli studenti: “Sono molto contento perché hanno partecipato tutti. Nel video ci sono quelli che volevano apparire, ma ci sono le tracce registrate da tutti. È stato un modo per fare un progetto che trasmetta ai ragazzi il fatto che la musica può appassionare e il video sta riscuotendo un riscontro inatteso”.

Quello di Milanesio è stato un tentativo di successo di rinnovare l’insegnamento della musica, spesso rigido nel rispetto dei programmi ministeriali: “Spero che questa esperienza divertente e completa faccia bene ai ragazzi, che li stimoli a proseguire nello studio della musica dopo le medie per quelli di 3° o a studiare con maggiore entusiasmo per quelli di 1°”.

Ne nasce anche una riflessione sulla didattica a distanza di cui si può salvare l’avvicinamento di insegnanti e studenti alle nuove tecnologie, utili anche nell’apprendimento della musica: “A volte gli studenti pensano che per suonare basti schiacciare un pulsante. Non è così, ci vuole studio e disciplina, ma ci sono strumenti virtuali che rendono l’apprendimento più divertente e più completo. Mi immagino degli studenti in classe con un tablet che compongono e suonano su keyboard”.

Ecco il video della canzone composta e interpretata dagli studenti:

Ed ecco il testo Mascherina Blu

Siamo lontani ma lo sai che nel mio cuore
Ogni giorno ci sei tu
I nostri occhi che sorridono anche dietro ad una mascherina blu
Ma ogni incubo
Lo sai ha una fine
Noi separati
Come da vetrine
Ed ogni debolezza
Che affrontiamo oggi
Ci rafforzerà di più    

Rit.

Ricordo ancora come fa
Il suono di questa libertà
Anche se siamo in difficoltà
Questo pianeta ce la farà

Siamo lontani ma lo sai che ogni giorno
Dobbiamo essere felici
Per ritornare a giocare dentro al parco
Sempre con gli stessi amici
Lottiamo ancora
Per chi non può più
Ora per vincere
Servi anche tu
Perché soltanto con l'unione e la speranza
Tutto si risolverà

Abbatteremo le distanze giuro
Sarà tutto meglio
Vorrei fosse un incubo
Prima del mio risveglio
Vorrei raccontare un giorno
Tutto ai miei nipoti
Vorrei che gli ospedali
Ogni giorno fossero vuoti
È ciò che voglio
Insieme andremo avanti
Ridere e scherzare sempre
In mezzo a tutti quanti
Vorrei ringraziare a chi
Oggi aspetterà

Un domani per tornare

Presto alla normalità

Ricordo ancora come fa
Il suono di questa libertà
Anche se siamo in difficoltà
Questo pianeta ce la farà


Siamo lontani ma lo sai che nel mio cuore
Ogni giorno ci sei tu
I nostri occhi che sorridono anche dietro ad una mascherina blu
I buoni amici sono come stelle

se guardi in alto sono sempre quelle

Ma io ho bisogno di trovare la tua mano

Per sognare accanto a te

 

 

Agata Pagani

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium