/ Attualità

Attualità | 08 marzo 2021, 15:23

8 marzo a Dronero: "Una data che non deve rimanere soltanto una data"

Il messaggio da parte dell'assessore Sonia Chiardola in questo giorno dedicato alle donne

8 marzo a Dronero: "Una data che non deve rimanere soltanto una data"

Attenta al tema delle pari opportunità, di cui personalmente si occupa insieme alla sanità, alle politiche giovanili ed alla terza età. Da parte dell'assessore di Dronero Sonia Chiardola, psicologa e psicoterapeuta, un importante messaggio per questa giornata dedicata alle donne.

"8 marzo 2021
Quest'anno è particolarmente difficile formulare un messaggio in occasione della festa della donna.
Innanzitutto desidero esprimere vicinanza a tutte le persone, donne e uomini, colpite direttamente o indirettamente dal Covid, a chi sta lottando per la vita e a chi sta sperando per i propri cari: in questa situazione c'è poco spazio a mio avviso per le frasi fatte e i discorsi di circostanza.
Spesso, in questi mesi, sono state le donne a pagare il prezzo più alto, in termini di assistenza a bambini, anziani e familiari con disabilità, di cura della casa, di salti mortali per conciliare il lavoro con la DAD dei figli e le esigenze della famiglia. Questa nuova quotidianità è stata, ed è, molto gravosa soprattutto per loro.
Purtroppo, contestualmente, si è anche registrato un incremento dell'aggressività e delle violenze all'interno delle mura domestiche, dovuto alla convivenza forzata, alla tensione generata dalle limitazioni dei vari lockdown, al triste incremento dell'abuso di alcool e credo a molti altri fattori ancora.
Personalmente e non solo. A livello di amministrazione ci spiace aver dovuto interrompere forzatamente le iniziative di sensibilizzazione per questa ricorrenza, sempre in collaborazione con il Museo Mallé/Espaci Occitan e a favore della associazione Mai+Sole.
Mai+Sole è una splendida associazione che offre concreto supporto a chiunque si trovi a vivere una situazione di violenza (fisica, psicologica, economica): non esitate a chiedere aiuto.
Il Museo Mallé, in attesa di riaprire al pubblico, ha organizzato in questo tempo interessanti iniziative virtuali. Per questa occasione celebrerà le donne, raccontando ogni 8 del mese la storia di un personaggio femminile della Valle Maira e non solo, rendendo così continuativa la festa dell'8 marzo.
Un sincero ringraziamento da parte di tutta l'amministrazione comunale a Mai+Sole ed al Museo Mallé.
Penso l'8 marzo come una data importante, motivo per riflettere, ma che non deve rimanere soltanto una data. Oggi quindi, non solo oggi però, auguri di cuore ad ognuna di noi!"

Beatrice Condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium