/ Eventi

Eventi | 15 settembre 2021, 13:23

Saluzzo: un viaggio sulle tracce del “Cavaliere Errante"

Tre incontri guidati dal professor Marco Piccat nel romanzo cavalleresco scritto da Tommaso III. L’iniziativa è organizzata dalla Delegazione FAI Saluzzo, con Fondazione CrSaluzzo e Artea. Il primo incontro venerdì 17 settembre. Ogni incontro è legato ad un momento musicale. L'iniziativa nell'ambito della mostra I tesori del Marchesato di Saluzzo. Prenotazione obbligatoria. Green Pass

Immagine dell'iniziativa. Biblioteca nazionale di Francia, manoscritto n. 12559

Immagine dell'iniziativa. Biblioteca nazionale di Francia, manoscritto n. 12559

Un viaggio sulle tracce del “Cavaliere Errante” viene ripercorso attraverso tre appuntamenti speciali dedicati a Tommaso III di Saluzzo (1356 – 1416), marchese ed autore di uno dei più importanti testi cavallereschi medioevali, scritto in francese tra il 1394 e i primi anni del Quattrocento.

Gli incontri si svolgeranno nei venerdì 17 settembre, 1° e 15 ottobre alle 17,30 al Monastero della Stella in piazzetta Trinità a Saluzzo e sono organizzati dalla Delegazione FAI Saluzzo, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo e la Fondazione Artea.

Marco Piccat, professore eminente dell’Università di Trieste ( presidente Fondazione CrSaluzzo, e Capo Delegazione FAI saluzzese) che ha curato l’edizione italiana del testo e che da anni è appassionato studioso del romanzo, illustrerà, con un corredo di immagini, alcuni episodi narrati nel “Livre du Chevalier Errant".

"Un’allegoria della vita - commenta - seguendo un viaggio fantastico che conduce per i mondi di Amore, Fortuna e Conoscenza. E’ un testo senza tempo che possiamo leggere ancora oggi, perché ci porta nell’esperienza di un giovane che vive le emozioni e i sentimenti che l'esistenza può riservare".

Ad ogni appuntamento, alla parte descrittiva, seguirà un momento musicale rapportato al tema toccato. Serena Moine, accompagnata dal chitarrista Andrea Rinaudo, illustrerà il tema della “Rosa e il regno dell’Amore”, Cristina Monte canterà il mondo di “Camelot”, Antonella Flego, accompagnata da Gabriella Perugini al liuto, narrerà il tema della religione “Tra Inferno e Paradiso”.

"Il “Livre”, una sorta di autobiografia in parte fantastica - continua Piccat - è conservato oggi in sole due copie, di cui l’esemplare della bibliothèque Nationale di Parigi, dal quale sono tratte le immagini che saranno mostrate, è uno straordinario oggetto di gusto estremo e raffinato, proprio del gotico internazionale.

Il marchese Tommaso III ideò questo viaggio virtuale tra realtà e finzione, di tradizione dantesca, sviluppato con una tecnica narrativa decisamente innovativa nel suo intreccio e creando un’alternanza discontinua tra prosa e versi; un percorso culturale che, partendo dalle valli saluzzesi, arrivava a Parigi anche con lo scopo di affermare l’autonomia del marchesato dalla famiglia dei potenti Savoia".

Ogni incontro prevede un contributo minimo di 3 euro da devolvere alla Delegazione FAI Saluzzo. Prenotazioni obbligatorie sul sito: monasterodellastella.it/prenotazioni. È obbligatorio il  Green Pass. 

I titoli degli incontri

Venerdì 17 settembre, alle 17,30: Intervento di Marco Piccat su “Tommaso III e la Rosa: il regno dell’Amore” e musiche a tema con Serena Moine (voce) e Andrea Rinaudo (chitarra).

Venerdì 1° ottobre, alle 17,30: Intervento di Marco Piccat su “Tommaso III a Camelot” il regno dei Prodi e delle Eroine” e musiche a tema con Cristina Monte (voce).

Venerdì 15 ottobre, alle 17,30: Intervento di Marco Piccat su “Tommaso III tra Inferno e Paradiso: il regno della Conoscenza” e musiche a tema con Antonella Flego (voce) e Gabriella Perugini (liuto).

L’iniziativa è organizzata nell’ambito della mostra  "I Tesori del Marchesato di Saluzzo” visitabile fino al 31 ottobre, diffusa in tre  sedi del centro storico cittadino: il Monastero di Santa Maria della Stella, Casa Cavassa, la Castiglia e che  invita  attraverso oggetti, frammenti di decorazioni pittoriche, statue a  conoscere altri beni disseminati  nel territorio. 

Orari: venerdì e sabato, 10-13/14-18;  domenica e festivi, 10-13 / 14-19 Biglietti: intero 12  euro; ridotto 9 euro. Info e prenotazioni gruppi e scuole: musa@itur.it; 800942241. 

 

VB

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium