/ Cronaca

Cronaca | 26 maggio 2022, 17:20

Tentò di vendere un tablet rubato in un negozio di corso Giolitti: condannato

Il dispositivo è stato restituito al legittimo proprietario e l'imputato condannato per ricettazione

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

“Il 5 luglio 2021 durante un servizio di controllo in corso Giolitti abbiamo notato un soggetto noto recarsi in un minimarket per compare da bere. In quell’area della strada è vietato consumare alcolici all’esterno e dunque ci siamo avvicinati. All’entrata dell’attività abbiamo notato un altro uomo, M.S., che stava tentando di vendere un tablet al gestore del negozio garantendogli che fosse suo e che gliel’avrebbe dato per 100 euro”.

Si è aperta con la dichiarazione di un ispettore capo della Polizia Locale di Cuneo l’ultima udienza a carico di M.S., imputato di ricettazione in Tribunale a Cuneo. “Il titolare gli rispose che sarebbe stato disposto a comprarlo solo se gli avesse fornito lo scontrino. Abbiamo aspettato che M.S. uscisse dal minimarket per poi domandargli la provenienza del tablet. Lui ci rispose che era suo”.

Effettuati gli accertamenti i poliziotti sono risaliti al legittimo proprietario del dispositivo, a cui è stato riconsegnato.M.S. è stato condannato per ricettazione a 2 anni di reclusione oltre al pagamento di 516 euro di multa.

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium